Giovedì 29/09/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:05
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Veller e Daniele (Lega) chiedono all'assessore Morelli che fine hanno fatto i 900 alberi che dovevano essere piantati a Narni Scalo
"Che fine hanno fatto i 900 alberi che il Comune di Narni aveva promesso di piantare a Narni Scalo tre anni fa?". A porsi la domanda sono il referente della Lega Comprensorio Flaminia, David Veller ed il consigliere Lega Narni Gianni Daniele. "Sono tanti i cittadini narnesi - affermano i due -, che si chiedono, a distanza di più di tre anni, dove siano finiti i ‘famosi 900 alberi’ piantumati nel 2018, grazie anche al contributo di Eon Energia, dall'amministrazione comunale a guida Pd. Ricordiamo - sottolineano i due leghisti - le parole pronunciate nell'occasione e con grande entusiasmo dall’assessore all’Ambiente, Alfonso Morelli. Parole che sono ancora presenti sul sito ufficiale del Comune di Narni. L'assessore disse: 'Continua il nostro impegno verso il miglioramento ambientale del nostro Comune. La riforestazione urbana rappresenta un importante intervento di riqualificazione urbana attuando i principi della sostenibilità. Più verde significa avere un ambiente più bello e più sano. All’intervento di forestazione seguiranno anche delle attività nelle scuole per divulgare l’importanza di tutelare e incrementare il verde urbano'. Sin da subito - riprendono Veller e Daniele -, avevamo denunciato la paradossale enfasi dell’assessore Morelli, giacché quelli piantati, nella stragrande maggioranza dei casi somigliavano più a dei 'rametti di rosmarino' che a delle vere piante. Tra l'altro quei 'rametti' sono andati persi nel giro di pochi giorni. Chiediamo, dunque, all'assessore cosa ne è stato di quella 'forestazione' e quale è stato, dati alla mano, il grande contributo ambientale apportato da questo progetto. Inoltre, vorremmo sapere, quali sono state le attività svolte nelle scuole per la divulgazione e la sensibilizzazione di tematiche relative alla tutela dell'ambiente. Auspichiamo che questa giunta, abbia il coraggio di ammettere, che quelle pronunciate tre anni fa dall'ssessore furono semplicemente delle parole dettate da una vuota propaganda, e non dalla consapevolezza di aver realizzato un serio progetto di riqualificazione ambientale. Constatiamo con amarezza, infatti, che di quelle 900 piante, che sarebbero dovute crescere in via Tuderte, in piazza Gassman ed al Parco Donatelli di Narni Scalo, non è rimasto nulla. Quanto accaduto - concludono Veller e Daniele - non fa che mettere in risalto, ancora una volta, la scarsa attitudine di questo esecutivo incapace di far seguire agli annunci delle azioni concrete". Il consigliere comunale della Lega Narni, Gianni Daniele, sulla questione ha presentato un'interrogazione per avere chiarimenti sulla vicenda.
26/5/2021 ore 2:35
Torna su