Mercoledì 28/09/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:35
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Un "corto" del giovane regista narnese Lorenzo Tardella approda alla 72esima edizione del "Festival del Cinema di Berlino"
Un nuovo riconoscimento per il giovane regista narnese Lorenzo Tardella. Sarà infatti presentato in anteprima mondiale nella sezione "Generation" del 72esimo Festival del Cinema di Berlino il cortometraggio “Le variabili dipendenti”. Il lavoro di Tardella è stato prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma ed è interpretato dai giovanissimi Simone Evangelista e Mattia Rega. Il corto avrà la sua prima sabato 12 febbraio presso l’Hkw di Berlino. Si tratta dell’unico cortometraggio italiano in concorso quest’anno.
SINOSSI
Quando finisce l’infanzia? E cosa significa veramente l’intimità? Pietro e Tommaso sono alle porte dell’adolescenza. Si conoscono nel palchetto di un teatro, mentre le note di Vivaldi risuonano intorno a loro. È un primo bacio. È forse qualcos’altro? Quello stesso pomeriggio, circondati dal silenzio delle pareti di casa, cercheranno di scoprirlo.
NOTE DI REGIA
Arriva sempre un momento in cui smettiamo di guardarci allo specchio e cominciamo a guardare fuori. Quello che non possiamo immaginare, la prima volta che avviene, è quanto sia difficile trovare i nostri occhi in quelli della persona davanti a noi. Essere la stessa cosa. Riconoscersi nello specchio.
Di questo parla “Le variabili dipendenti”: un primo scontro con l’intimità, in un momento della vita in cui non esistono regole, ed ogni equilibrio può crollare da un momento all’altro.
27/1/2022 ore 4:05
Torna su