Giovedì 29/09/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:24
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Tari: Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega rimproverano al Comune la mancata riduzione della tariffa
Centrodestra unito per contestare al Comune la mancata riduzione della tariffa Tari. Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega hanno diffuso una nota nella quale puntano l'indice contro la'mministrazione comunale. "Stanno arrivando - si legge nella nota - le nuove bollette Tari agli utenti finali. Non possiamo non registrare che, ancora una volta, la tanto promessa ed agognata riduzione della tariffa, grazie ai buoni risultati della raccolta differenziata, non è avvenuta. Si registrano, invece, aumenti cospicui legati ad un maggiore costo del servizio ed a quelli, purtroppo, introdotti con il nuovo regolamento approvato dalla maggioranza del Comune di Narni. Regolamento che, al contrario, le forze di minoranza del centrodestra hanno provato ad ostacolare. Citiamo, ad esempio - prosegue il comunicato -, un caso che la dice lunga su come, di volta in volta, si vanno ad applicare maggiori costi ai contribuenti. Per le utenze non domestiche le superfici scoperte erano assoggettate ad una tariffa calcolata sul 50% del l totale mentre ora essa, con le nuove disposizioni approvate dal Comune, passa di colpo al 100%. Molte delle responsabilità di quanto si verifica non sono attribuibili alla normativa nazionale di riferimento, ma a come viene adeguato il regolamento che ogni comune è tenuto ad elaborare e, successivamente, ad applicare. Con questo strumento si possono andare a prevedere delle agevolazioni per diverse fasce di utenza, come considerare ad esempio le aree scoperte per le utenze non domestiche non assoggettabili alla tariffa come avviene in molti comuni o introdurre delle articolazioni normative che possono tenere conto di diverse criticità dei vari gruppi di cittadini. Per questo, come centrodestra, da tempo chiediamo di rivedere il regolamento stesso, ma la maggioranza, nonostante reiterate promesse, si è invece prodigata ad approvare in Consiglio le nuove norme secondo uno 'schema tipo' bloccando ogni possibile nostro emendamento migliorativo. Non si venga a dire, quindi, da parte della giunta che questi aumenti sono fisiologici o che già alcune agevolazioni sono previste, cercando di minimizzare o di eludere il problema. A nostro dire - concludono Fi, FdI e Lega -, è ora che il Consiglio Comunale ponga attenzione ai numerosi articoli che normano la gestione della tari nel nostro comune al fine di introdurre quelle modifiche che rendano lo stesso applicabile alla nostra realtà in modo più equo e partecipato. La misura è dunque colma e come centrodestra ci faremo portatori delle istanze di tutti i cittadini su questa vicenda annunciando che presenteremo al più presto un’interrogazione da sottoporre alla Giunta e a tutto il Consiglio Comunale".
19/5/2021 ore 2:50
Torna su