Mercoledì 08/02/2023
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 14:49
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Strada Narni-Sant'Urbano: una petizione popolare per chiedere alla Provincia di mettere in sicurezza l'arteria
Una petizione popolare promossa dal consigliere comunale Sergio Bruschini e tendente a risolvere la situazione in cui versa la strada che da Narni porta a Sant'Urbano. "Urgono - dice Bruschini -, interventi urgenti di sistemazione. Questa strada, che in parte costeggia l'antico acquedotto della Formina, è molto importante perchè, tra le altre cose, conduce al Sacro Speco. Non di meno lo è per via dei centri abitati che collega: il popoloso quartiere di Santa Lucia, la zona residenziale di Selva Antica, Altrocanto, Itieli e San Urbano. Per queste ragioni è una strada che viene quotidianamente utilizzata da decine di automobilisti i quali, loro malgrado, corrono ogni giorno il rischio di fare incidenti o di rovinare i loro mezzi. Il manto stradale, fatto salvo un primo tratto, è completamente deteriorato, non esiste più il tappetino di asfalto; il percorso è funestato da buche e da avvallamenti, lo stato delle protezioni laterali (guard-rail) è carente e in molti punti del tutto assente. Se si uniscono questi elementi al fatto che la strada in questione è particolarmente tortuosa e presenta numerosissime curve, si evidenzia che il transito oltreché difficoltoso, presenta livelli di pericolosità non più accettabili. È da moltissimo tempo - insiste Bruschini -, che questa arteria non viene più petizione ne chiedono alla Provincia, che è l'ente proprietario della strada e dunque ne sovraintende la gestione, di intervenire quanto prima. L'opera di manutenzione non è più rinviabile. E' necessario rifare il manto stradale ed installare dove non c'è il guard-rail di protezione". Bruschini fa presente che "copia della petizione viene inviata per conoscenza al Comune di Narni, affinchè anche i nostri amministratori sollecitino la Provincia ad intervenire".
18/10/2021 ore 3:15
Torna su