Lunedì 15/07/2024
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 16:16
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Ponte San Lorenzo: festa grande alla scuola "Primo Levi" per la consegna di un defibrillatore
Festa grande presso la scuola dell’infanzia e primaria di Ponte San Lorenzo, in occasione della cerimonia di consegna del defibrillatore donato dalla Banca del Tempo. La consegna arriva al termine del corso di "Primo Soccorso" svolto nei giorni scorsi dall’istruttore nazionale Moreno Sciarrini. Alla cerimonia erano presenti, oltre ai bambini delle due scuole, numerosi genitori, i docenti, il personale Ata, la preside Sandra Catozzi, gli assessori Giovanni Rubini e Luca Tramini, la consigliera comunale Barbara Chiaramonti, Nadia Paparelli per la Banca del Tempo e l'istruttore Moreno Sciarrini. Al corso ha partecipato il personale Ata e le insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola materna ai quali è stato consegnato il relativo attestato. Il dispositivo è stato collocato in un’area comune alla scuola dell’infanzia e della primaria così da essere a servizio di entrambe e verrà registrato presso il Centro Operativo di Soccorso per renderlo un punto di riferimento in caso di emergenza. La scuola di Ponte San Lorenzo, oggi è dunque attrezzata ed ha personale formato ad affrontare delle situazioni di emergenza che si dovessero malauguratamente verificare e che riguardano l'urgenza di praticare la rianimazione cardiopolmonare di base con l’ausilio del defibrillatore nonché le manovre di disostruzione per adulti e bambini. "Il defibrillatore - si legge in una nota -, rappresenta un dispositivo fondamentale per la sicurezza e nel contempo un'importante risorsa nella gestione delle emergenze cardiache. L'apparecchio donato, ricordano dalla scuola, è uno strumento per mettere in campo azioni di prevenzione e sicurezza in favore di tutta la collettività, non solo quella scolastica. Questo dono, unitamente al relativo corso di formazione, rafforza l’importanza della prevenzione e del senso di responsabilità che ogni società civile dovrebbe avere nei confronti della fragilità umana. Dimostra nel contempo l’importanza di avere sul territorio narnese defibrillatori funzionanti e regolarmente registrati, così da poter essere concretamente al servizio della comunità, ma anche la necessità di diffondere la cultura della prevenzione e delle tecniche di primo soccorso, fin dalla più tenera età. In quest’ottica gli alunni dell’Infanzia e della Primaria sono stati preparati dai relativi insegnanti a comprendere l’importanza di tali principi dei quali hanno dato poi una rapida dimostrazione nel corso della cerimonia".
2/6/2024 ore 14:10
Torna su