Mercoledì 28/09/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 11:47
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Opposizione all'attacco: "Narni tagliata fuori dai finanziamenti del Pnrr, nessun progetto è stato finanziato"
A Narni niente soldi dal Pnrr. A dirlo è Sergio Bruschini, a nome di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega. L'esponente dell'opposizione sottolinea negativamente il fatto che "Narni non ha avuto finanziato alcun progetto in questa prima tranche del Pnrr". "Abbiamo assistito - afferma Bruschini -, alla giusta esultanza di diversi comuni dell’Umbria per i primi fondi del Pnrr. Addirittura il Comune di Terni ha ottenuto ben 18 milioni di euro. La notizia sottaciuta da parte della amministrazione comunale di Narni è purtroppo quella che il nostro comune è rimasto fuori. I progetti in questione sono quelli presentati per il programma innovativo della qualità dell’abitare (Rigenerazione urbana), tutti i progetti allora presentati in Italia (290) sono stati assorbiti nel Pnrr. La valutazione ne ha ammessi 271, ma, in base alle risorse disponibili, ne sono stati finanziati solo 159. Tra questi non ci rientrano i 5 presentati dal Comune di Narni. I progetti - spiega Bruschini -, riguardano: un intervento di riqualificazione del parcheggio del Suffragio, primo stralcio impianti di risalita per 2.100.000 euro. Edancora l'intervento di bonifica della pavimentazione e reti sottoservizi di piazza Garibaldi per 500.000 euro, la riqualificazione dei centri civici frazionali per 500.000 euro. Ci sono poi il recupero e la rifunzionalizzazione di strutture per servizi sociali educativi e culturali per 800.000 euro e la realizzazione del nuovo tratto di viabilità di Prg per il collegamento fra via Tuderte e via Capitonese 1.100.000 euro per un totale di 5.000.000 di euro. Ora bisogna affidarsi alla buona sorte se potranno essere in futuro finanziati o con le economie, attraverso scorrimenti di graduatoria, o tramite eventuali nuove tranche del Pnrr". "Viene da chiedersi - conclude Bruschini -, se i comuni che hanno ottenuto i finanziamenti sono stati più bravi o solo più fortunati. Il dato inconfutabile, purtroppo, è che per ora siamo fuori. La notizia non ci fa certo piacere e speriamo che l'attuale amministrazione o la prossima, vista la scadenza vicina delle elezioni possa seguire l iter e fare in modo di non perdere questo importante treno".
19/1/2022 ore 13:05
Torna su