Mercoledì 25/05/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 23:56
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni verso le elezioni: scende in campo Marco Mazzalupi (Azione) che critica aspramente l'unione fra centrosinistra e M5S
Non ci saranno solo centrosinistra e centrodestra a presentare un loro candidato sindaco alle prossime elezioni di Narni. A scendere in campo troveremo, infatti, anche "Azione" il nuovo partito guidato da Carlo Calenda. A capo della nuova realtà politica, in campo provinciale, è Marco Mazzalupi, narnese, già noto negli ambienti politici cittadini per essere stato in passato nelle fila di Forza Italia. E potrebbe essere proprio lui il candidato sindaco di quella che sarà molto probabilmente, la lista di "Azione". Mazzalupi ha diffuso un comunicato nel quale attacca duramente i Cinque Stelle e tutti i partiti che compongono la coalizione di centrosinistra. Ed "avverte" i cittadini ricordando loro come "fino a pochissimo tempo fa, i Pentastellati narnesi combattevano duramente la giunta De Rebotti". Va ricordato, ad onor di cronaca che ad oggi, effettivamente i Cinque Stelle risultano all'apposizione, sebbene da ormai molto tempo non abbiano più appoggiato gli altri partiti di minoranza (Tpn, FdI e FI) nelle loro battaglie in Consiglio.
MAZZALUPI: "COME POSSONO PD, PSI, SI E M5S SEDERE ALLO STESSO TAVOLO?"
Mazzalupi, parte subito all'attacco: "Ci colpisce - afferma in un comunicato -, la sconsideratezza con la quale la sinistra, che si definisce democratica e moderata, superi con tanta nonchalance i propri valori ed i propri 'credo'. Il Partito Socialista, che del garantismo ne ha sempre fatto un elemento di distinzione, in vista delle prossime elezioni si trova a sedere al fianco dei 'giustizialisti' del M5S. Proprio questi ultimi, nel 2017, aggredivano l’amministrazione narnese su questioni come quella del canile, oggi balzato nuovamente e tristemente alle cronache. Non è compito nostro valutarne il merito giuridico ma possiamo valutare la credibilità politica. E' incomprensibile - continua Mazzalupi - come i Cinque Stelle narnesi possano sedere allo stesso tavolo di coloro i quali, solo nel 2017, consideravano dilapidatori dei soldi pubblici ed altrettanto incomprensibile è come il Psi narnese possa sedersi al fianco di chi li additava. Il Partito Democratico sembra dimenticare i propri valori fondanti. Mi chiedo e chiedo ad elettori e cittadini, come possono Pd e M5S e Sinistra Italiana sedersi allo stesso tavolo. Come possono condividere dei principi che saranno alla base del governo della città e come possono fidarsi di questo sistema e di questo approccio. E' a costoro che pensano di affidare, anche se in minima parte, un pezzo di governo della città? Ed il M5S come può governare con chi, secondo la loro opinione, fino a qualche tempo fa 'sperperava denaro pubblico'? Per noi sono misteri. Chiediamo a tutti i cittadini stanchi di queste logiche - conclude Mazzalupi -, di farsi avanti e di supportarci nella sfida più importante, quella di governare la città ed il nostro territorio partendo da saldi e sani valori come quelli che animano la maggior parte degli uomini e delle donne di Pd, Psi e Sinistra Italiana. Primo fra tutti la coerenza".
23/3/2022 ore 4:15
Torna su