Domenica 21/04/2024
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:26
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: un incontro al Digipass per parlare dei diritti delle donne di tutto il mondo
"Diamoci un taglio: un sostegno a colpi di forbice alla protesta delle donne iraniane". Questo il titolo di un incontro organizzato per ricordare il significato dell'otto marzo. All'incontro hanno partecipato Francesca Agostini, consigliera delegata alle Politiche di genere, Giovanni Rubini, Assessore agli eventi culturali e Irene Falocco, Presidente della Commissione Pari Opportunità. Nei loro interventi ognuno di loro ha ripercorso i motivi per cui è importante ogni anno celebrare la giornata dell’8 Marzo. "Si è parlato - spiega Francesca Agostini - della rilevanza che ha in questo momento il rivendicare a gran voce i diritti delle donne iraniane e afghane, che rappresentano l’emblema delle libertà negate. Si è parlato anche dei tanti diritti affermati ancora solo a metà per le donne del nostro Paese e di quanto sia ancora lungo il percorso che potrà condurre ad una reale parità tra i generi". C’è stato un momento molto intenso in cui Silvia Imperi, Maria Luigia Grisci, Francesca Agostini e Simona Buscella, hanno presentato la drammatizzazione di alcune letture, poesie e biografie di donne che in Iran sono state icone di anticonformismo e autodeterminazione del genere femminile. A fare da sfondo, la proiezione delle opere di Neda Shafiee, artista iraniana che vive a Roma. A seguire una parentesi in cui alcuni dei presenti hanno dato il proprio interessante contributo di storie, pensieri ed esperienze sul tema delle donne. Tra questi Antonio Fresa, Marisa Benigni e la Vice Sindaco Alessia Quondam. La sala si è poi collegata con la giornalista Carmen Lasorella, che dalla sua casa di Roma, ha dato un contributo di esperienza e professionalità, suscitando l’ascolto interessato dei presenti. "I suoi racconti - spiega Agostini -, hanno riguardato le realtà di Iran e Afghanistan, regalandone uno spaccato preciso e descrivendo la condizione femminile nei due Paesi. Carmen Lasorella ha concluso invitando ognuno a fare, ogni giorno, la propria parte per affermare paritariamente i diritti di tutte le donne".
14/3/2023 ore 10:45
Torna su