Mercoledì 05/10/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 06:37
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: tanta gente in città per assistere alla sfilata del corteo storico, imponente il servizio d'ordine con oltre 130 addetti
Una bellissima serata. Coronata dalla presenza di centinaia di persone che hanno affollato il centro storico di Narni sin dal tardo pomeriggio di sabato. E' stato bellissimo rivedere tanta gente a Narni in una occasione speciale come quella in cui sfila il corteo storico della Corsa all'Anello. Il pensiero di tutti è andato alle ultime due edizioni, quando tutto questo non era stato possibile a causa della pandemia. Un sabato speciale, dunque, che ha permesso alla città di vestirsi a festa e di mostrare con orgoglio quello che a tutti gli effetti i narnesi considerano un loro "gioiello di famiglia", ovvero il corteo storico dell'Anello. Si tratta, effettivamente, di uno dei più bei cortei a livello nazionale, composto da centinaia di figure (oltre 600) che sfilano lungo vie, vicoli e piazze illuminati dalla luce delle fiaccole. Imponente, nell'occasione, il servizio d'ordine, che ha visto la presenza di circa 130 persone. La Segreteria Logistica e Sicurezza dell’Associazione Corsa All’anello, nel rispetto delle norme vigenti per la sicurezza degli eventi pubblici, aveva infatti messo in campo un dispositivo di oltre 130 operatori della protezione civile, dei servizi sanitari e delle forze dell’ordine che è stato dislocato lungo tutto il percorso del grande corteo storico per garantire la sicurezza delle persone e fornire ogni tipo di assistenza. Tanti i dieviti imposti al pubblico nella circostanza a cominciare da quello che, dalle 19.00 vietava l’asporto e quindi il fatto di portare al seguito bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, men che meno di portare al seguito bevande di ogni genere in contenitori di vetro o metallo. Il pubblico ha assistito alla sfilata del corteo da dietro le transenne ed anche qui c'era il divieto di attraversare il percorso del corteo stesso se non utilizzando gli appositi attraversamenti predisposti. Come pure era vietato utilizzare flash fotografici in presenza dei numerosi cavalli che facevano parte del corteo. Alla fine tutto è filato liscio e dunque anche questo importante momento della festa è stato consegnato agli archivi tra la soddisfazione generale. Meno soddisfatti, va però detto, sono stati i proprietari dei locali che si affacciano lungo il percorso della sfilata. A questi, infatti, per ragioni di sicurezza, è stato imposto di smontare le pedane e togliere i tavoli esterni per creare gli spazi adeguati per il pubblico. Una decisione che non ha certo fatto contenti i gestori di bar e ristoranti.
8/5/2022 ore 1:45
Torna su