Domenica 29/01/2023
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:31
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: superata la soglia dei 100 accessi allo sportello “AscoltiamoCi” promosso da Usl 2 e Comune
Ha superato quota 100 il numero di persone che si sono rivolte nell’ultimo anno allo sportello “AscoltiamoCi” promosso da Usl 2 e Comune di Narni. Lo riferisce l’assessore alle Politiche Sociali, Silvia Tiberti, che traccia il bilancio dell’attività e spiega le prospettive per il futuro. "Gli accessi – afferma l’assessore – hanno riguardato diverse fasce di età e ambo i sessi, segno, questo, che c’era un forte bisogno che noi stiamo soddisfacendo. Nel corso di questi anni – sottolinea - il servizio è stato potenziato, dedicando un giorno specifico ai minorenni e ai giovani adulti soprattutto in questo periodo difficile dovuto all’emergenza sanitaria". Sempre la Tiberti spiega poi che "l’obiettivo è di lavorare su tutta la popolazione e non solo su chi ha già sviluppato una problematica significativa, ma soprattutto promuovere la rete di relazioni che abbiamo creato in questi anni. Una rete – sottolinea - che vede coinvolti non solo i servizi sanitari ma tutte le istituzioni e le associazioni di volontariato presenti sul territorio. Questo ci permette – specifica - di mettere insieme ognuno le proprie risorse e offrire alla complessità dei bisogni dei cittadini delle risposte in un’ottica di politica di prevenzione e di promozione del benessere della qualità della vita e della nostra comunità. Lo sportello 'AscoltiamoCi', è aperto i martedì, dalle 14 alle 17, e conta su una nuova psicologa, la dott.ssa Carmela Cuomo (339.4245861). E’ situato all’interno di Palazzo del Podestà, sede del Comune, sin dall’aprile del 2019, anno della sua apertura. Serve a condividere e confrontarsi – conclude la Tiberti - non solo sulle fragilità ma anche su come essere protagonisti a partire da se stessi per stare meglio nella propria vita quotidiana e diventare promotori di scelte di vita salutari in un’ottica di condivisione e solidarietà".
6/4/2022 ore 2:20
Torna su