Domenica 21/04/2024
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:24
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: presto in città verranno girate le scene di un docufilm su Alberto Sordi, si cercano comparse
Tutto sarebbe nato dal grande murales che raffigura la scena di un celeberrimo film di Alberto Sordi. Parliamo del grande disegno realizzato da David Pompili su una delle pareti esterne della trattoria "Italia 61" a Narni Scalo. La scena è tratta dal film "Un americano a Roma" e mostra il momento in cui Albertone si "pente" di avere messo da parte, qualche istante prima, un bel piatto di spaghetti per dare spazio ai più americani senape e mostarda. Questione di pochi attimi, perché poi il mitico attore si butta a capofitto sugli spaghetti pronunciando la famosa frase "Tu m'hai provocato e io me' te magno". Ecco, da questa intuizione del Comune di dedicare all'Albertone nazionale uno dei murales narnesi, sembra sia arrivata la decisione dei produttori di girare proprio a Narni un 'docufilm' su Alberto Sordi le cui scene verranno in parte girate nel centro storico. Le riprese dovrebbero avere luogo nei giorni 15, 16 e 17 aprile. Si ricercano sia comparse che figuranti con un'età che va dai 5 anni in su. I ruoli da "interpretare" saranno quelli del fratello o della sorella di Sordi, quando quest'ultimo era giovanissimo, o quelli dello stesso attore quand'era bambino. Ci sono poi dei figuranti che dovranno rappresentare gli amici adolescenti di Alberto ed altre comparse (adulti ed anziani), necessarie a fare da "contorno" per scene che verranno girate all'interno di una chiesa. Dalla produzione fanno sapere che "Le selezioni avranno luogo venerdì 29 marzo alle 9,30 al Digipass di Palazzo dei Priori. Non servono prenotazioni né un particolare abbigliamento. Per i bambini che si presenteranno - sottolineano dalla produzione - è preferibile, ma non indispensabile, avere una parlata con inflessione romanesca".
26/3/2024 ore 17:10
Torna su