Venerdì 19/07/2024
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:05
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, pace fatta fra i vertici della Corsa all'Anello ed i Priori, Montesi: "continuiamo il mandato"
L'associazione Corsa all'Anello rassicura cittadini e contradaioli riguardo al corretto svolgimento che avrà la 55esima edizione della Corsa all'Anello. Questa avrà inizio il 24 aprile e si concluderà il 14 maggio. Nei giorni scorsi c'erano state delle turbolenze all'interno dell'Ente, dovute a divergenze di vedute fra Presidente e segretari dell'associazione ed i vertici dei terzieri. Divergenze che, ora è stato ufficializzato, avevano portato lo stesso presidente e tutti i segretari a dimettersi. "Per chiarire la posizione di tutte le parti coinvolte- è scritto in un comunicato diffuso dall'associazione Corsa all'Anello -, si precisa che le dimissioni erano state inviate in seguito all'astensione dal voto del bilancio consuntivo 2022 da parte dei terzieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria. Astensione non legata allo stesso bilancio - chiuso peraltro in positivo e approvato poi successivamente - ma a questioni inerenti alla richiesta dei terzieri di un maggiore coinvolgimento nella vita dell’associazione. Dopo l’invio delle dimissioni, non pubbliche ma comunicate tramite 'pec' al sindaco di Narni Lorenzo Lucarelli - prosegue il comunicato -, sono seguiti degli incontri chiarificatori al termine dei quali è arrivata una celere risposta da parte dei tre capo Priori, Cesare Antonini di Mezule, Giuseppe Ratini di Fraporta e Marco Matticari di Santa Maria, sempre via 'pec', indirizzata a Federico Montesi e all’associazione, in cui si esprimeva rinnovata fiducia e appoggio al presidente e ai suoi collaboratori, qualora si fossero sentiti lesi da osservazioni non intenzionali espresse durante il consiglio, nonché la richiesta di proseguire nell'incarico".
PARLA MONTESI
"In seguito a questi avvenimenti - precisa il presidente -, per senso di responsabilità, per passione per la festa e anche per le numerose manifestazioni di vicinanza, fiducia e calore da noi ricevuti, abbiamo deciso di continuare il mandato, certi della bontà del lavoro fatto e dei risultati che potremo continuare ad ottenere in futuro".
6/4/2023 ore 14:25
Torna su