Mercoledì 28/09/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:35
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, interpellanza di Forza Italia sui debiti fuori bilancio: "una piaga che preoccupa"
Assestamento di bilancio e debiti fuori bilancio, un tema di sicuro non secondario per una buona amministrazione. Sull'argomento interviene Sergio Bruschini (FI). "Il bilancio comunale - afferma -, viene guardato con poca attenzione dai cittadini. Eppure si tratta di un atto importante, perchè è quello che regola tutto il funzionamento della macchina amministrativa. Ci rendiamo conto, tuttavia, che per un cittadino non è facile raccapezzarsi in una serie di tabelle e calcoli di difficile comprensione, per questo nel nuovo regolamento di contabilità ci siamo fatti promotori di 'mettere a sistema come atto dovuto' la presentazione di un 'bilancio del cittadino', affinchè il documento sia reso il più possibile intellegibile a tutti. In attesa che questi dati siano resi fruibili ai più si è proceduto all’approvazione da parte del Consiglio Comunale dell’assestamento dei conti. La manovra - continua Bruschini -, ha riguardato notevoli variazioni di bilancio in entrata per unmilione139.232euro ed in uscita per unmilione148.958euro. In particolare è stato necessario ripianare circa 168.975euro di debiti fuori bilancio, derivati da sentenze esecutive. La normativa prevede, in base all'articolo 194 del Testo Unico degli Enti Locali, la possibilità da parte del Consiglio Comunale del riconoscimento e del pagamento di questi debiti ma la loro esistenza costituisce una delle 'patologie' più gravi negli Enti Locali e si configurano quale causa principale di pesanti squilibri finanziari da risanare. Infatti, per ciò che riguarda l'amministrazione, si è dovuto provvedere ad accantonare preventivamente in ogni annualità risorse che possano coprire all’occorrenza questi eventi, ma parliamo sempre di 'soldi' che vengono sottratti all’utilizzo del bene pubblico per compensare situazioni nelle quali l'amministrazione comunale si è resa corresponsabile e 'condannata' al risarcimento. Quindi, nonostante il bilancio comunale abbia un buon dirigente che mantiene i conti a posto, non ci possiamo esimere dall'esprimere preoccupazione circa questa piaga dei debiti fuori bilancio dei quali sembra non sia terminata la sequela".
6/12/2021 ore 3:05
Torna su