Lunedì 22/07/2024
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 13:12
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il sindaco Lucarelli fa il punto sui lavori in corso a piazza Garibaldi
Procedono i lavori di ristrutturazione di piazza Garibaldi. In questi ultimi giorni la ditta che sta effettuando i vari interventi ha messo "a nudo" alcune parti della pavimentazione della piazza che si presenta così agli occhi dei cittadini in modo decisamente inconsueto. Vedere quello che c'è qualche metro più in basso ai lati della fontana, sta creando curiosità mista a suggestione in quanti si fermano ad osservare. A fare il punto della situazione è il sindaco Lorenzo Lucarelli. "In due mesi di lavori - afferma -, c'è stata una prima fase di allestimento del  cantiere e quella che ha portato alla rimozione della pavimentazione. Sono stati eseguiti lavori di consolidamento, tramite la posa in opera di una paratia in micropali, del fronte di scavo in prossimità della Flaminia per la realizzazione in sicurezza del nuovo corpo scala di accesso al Lacus. Una volta trascorsa la fase di presa e maturazione del cemento, per la quale si è approfittato della pausa di Ferragosto, sono iniziati i lavori di scavo vero e proprio per raggiungere la quota di fondazione del nuovo corpo scala. Al fine di non intercettare i relitti delle strutture già demolite nel XIX secolo, di cui si aveva conoscenza dalle mappe storiche, è stato ritenuto consigliabile modificare il tracciato della nuova fognatura di progetto, procedendo alla mera sostituzione di un tratto di quella esistente realizzata nel 1975. Le attività di scavo, nel rispetto delle prescrizioni della Soprintendenza ai Bbcc dell’Umbria, sono state comunque eseguite, anche in corrispondenza dell’esistente tracciato della fognatura, con la costante assistenza di un archeologo, che ha provveduto a rilevare lo stato di fatto. In questa fase sono emersi, strutture a quote più profonde, tanto da dover procedere con maggiore cautela per salvaguardare i reperti che stanno venendo in luce. pochi giorni fa, il funzionario della Soprintendenza è venuto in cantiere per constatare la situazione e ci ha fornito le indicazioni necessarie  alla conservazione e alla tutela di queste strutture antiche. E’ evidente - conclude Lucarelli -, che il cantiere di piazza Garibaldi, specie in questa fase di scavo archeologico, è molto impegnativo, stante gli spazi ridotti in cui l’impresa è costretta a operare. L’amministrazione al riguardo intende adottare le migliori procedure per contemperare le varie esigenze di tutela del patrimonio storico artistico, risorsa su cui si basa la prospettiva di sviluppo turistico della comunità locale con le esigenze di ripristinare quanto prima la normale attività degli esercizi commerciali e la funzionalità dell’importante spazio pubblico".
14/9/2023 ore 1:25
Torna su