Mercoledì 28/09/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:34
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il Covid "entra" dentro al palazzo comunale, contagiato un assessore, in isolamento anche De Rebotti
Il Covid "entra" anche all'interno del palazzo comunale. E' di questa mattina la comunicazione del sindaco che conferma la positività al virus di uno dei suoi assessori. Si tratta di Lorenzo Lucarelli, con deleghe a Turismo, Cultura e Sport. A scopo precauzionale si è posto in auto-isolamento anche Francesco De Rebotti. "Questa mattina - scrive il sindaco in una nota -, il mio assessore Lorenzo Lucarelli mi ha comunicato di aver ricevuto esito positivo al tampone. Per questo motivo, in attesa del tracciamento dei sui contatti che dovrebbe risalire da giovedì scorso in poi, ho dato mandato di sospendere tutte le attività e di prevedere la chiusura di tutti gli uffici comunali nella giornata di giovedi 29 ottobre a scopo precauzionale per dipendenti e cittadini e per organizzare una sanificazione di tutti gli spazi. Nel frattempo, avendo avuto direttamente contatto con Lorenzo, sia giovedì che venerdì scorso, anche io sono costretto, per ovvi motivi precauzionali, ad iniziare l'isolamento domiciliare fiduciario in attesa di comunicazione da parte della Usl. I contatti di lavoro con Lorenzo sono avvenuti con l'utilizzo dei dispositivi e relativo distanziamento ma, come sapete bene, il protocollo sanitario prevede questo, per me e per i suoi contatti che saranno avvertiti di seguito. Mi dispiace tanto - sottolinea De Rebotti -, come faccio tutti i giorni, non poter essere in ufficio ma vi assicuro che il mio ed il nostro lavoro proseguirà fortunatamente con la tecnologia che abbiamo a disposizione. Quindi non cambierà nulla, se non l'essere ancora più attento, motivato e se possibile vicino alla nostra comunità. Grazie a Lorenzo che, per trasparenza e spirito di collaborazione, mi ha chiesto di rendere evidente la sua situazione per mettere tutti nelle condizioni di valutare eventuali contatti di cui può non avere contezza. Lo ritengo un gesto di grande responsabilità. L'ho fatto poco fa ma gli mando un abbraccio anche qui e, sapendo che sta bene, lo ringrazio di nuovo".
28/10/2020 ore 12:35
Torna su