Lunedì 24/06/2024
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 11:24
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, Forza Italia ed i parcheggi: "il Comune tuteli le esigenze di coloro che vivono nel centro storico"
Un ordine del giorno con il quale si chiede che vengano tutelati i cittadini residenti nel centro storico, spesso impossibilitati a poter parcheggiare le loro auto. A firmare l'atto è il consigliere di Forza Italia, Sergio Bruschini. L'esponente dell'opposizione fa un discorso in generale, per poi aggiustare il tiro e chiamare in causa anche quelle situazioni in cui in città hanno luogo eventi che richiamano gente. "Sia chiaro - precisa Bruschini -, le manifestazioni che si svolgono nel centro storico sono importantissime per tutta una serie di ragionamenti. Esse sono motivo di orgoglio per una città come la nostra che vuole sviluppare la sua crescita economica ed il suo sviluppo, sfruttando l'asset del turismo. Chi vive nel centro storico, ha, tuttavia, anche delle esigenze di carattere pratico. Una di queste riguarda la possibilità di poter parcheggiare agevolmente quando, dopo una giornata di lavoro, fa rientro a casa. Cosa che spesso non è possibile fare in quanto tutti i parcheggi sono occupati. Capita infatti che molti cittadini al loro rientro trovino gran parte degli spazi a disposizione occupati. Così per costoro inizia un vero e proprio 'calvario' che li costringe a girovagare nella speranza di trovare un posto dove lasciare l'auto. Dopo lungo tempo il posto magari lo si riesce a trovare, ma spesso lontano dalla propria abitazione, con tutti i disagi che questo comporta. Accanto a questa problematica, c'è quella riguardante i disagi che, quando ci sono degli eventi, che i residenti sono costretti a sopportare quando ci sono degli eventi in città, a causa delle chiusure totali di alcune piazze e vie di accesso. E' un dato di fatto - rileva Bruschini -, che i posti auto disponibili in centro non siano sufficienti a soddisfare la richiesta, ma gli stessi spazi a volte, a cominciare da quelli del Suffragio, in occasione di eventi, non sono nemmeno raggiungibili a causa delle limitazioni imposte anche a coloro che in centro ci vivono. Una soluzione - suggerisce Bruschini -, sarebbe quella di adeguare, dopo decenni di promesse non mantenute, l'ormai vecchio parcheggio del Suffragio, realizzando il suo raddoppio. Questa soluzione, non più rinviabile, resta però solo un programma dell'amministrazione che, di anno in anno, viene posticipato e che purtroppo anche in occasione dei fondi del Pnrr non ha trovato soluzione per scelte a mio avviso sbagliate. Come detto - conclude Bruschini -, un centro vive se è 'vissuto', ma non solo dai turisti. Una città non è un parco a tema; essa è fatta soprattutto da cittadini che vivono la propria vita con tutte le esigenze che questo comporta. Se vogliamo che il centro non si spopoli sempre di più e che non diventi un contenitore vuoto, si impongono alcune scelte che riassumo in queste brevi soluzioni da far votare come Odg al consiglio comunale. Non rinviare più la progettazione e la realizzazione del raddoppio del Suffragio. Rifunzionalizzare e sistemare il parcheggio degli Orti, oggi sottoutilizzato e in stato di abbandono. Prevedere, nel contempo, nelle occasioni di manifestazioni ed eventi sia al Suffragio, sia al parcheggio degli Orti degli spazi di sosta riservati ai soli residenti".
8/8/2023 ore 2:53
Torna su