Mercoledì 12/06/2024
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 16:41
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: festa grande in casa Di Fino abbigliamento per il centenario dell'inaugurazione del negozio
Cento anni di attività commerciale. Un successo che non capita tutti i giorni di festeggiare. Succede a Narni dove uno dei negozi simbolo del centro storico ha tagliato nei giorni scorsi il prestigioso traguardo. Un marchio, quello dei Di Fino, noto non solo a Narni, ma anche in molti altri centri della regione e dell'alto Lazio. Alla cerimonia, oltre a tantissimi clienti, hanno partecipato anche il sindaco Lorenzo Lucarelli, gli assessori Silvia Tiberti, Marco Mercuri e Giovanni Rubini e il presidente del consiglio comunale, Michele Francioli. "La storia della nostra famiglia - spiegano i nipoti del fondatore che gestiscono oggi l'attività -, parte da Noicattaro, un paese della provincia di Bari, da dove, erano gli anni '20, un gruppo di giovani commercianti, tra i quali Lorenzo Di Fino, decise di lasciare la propria terra per spostarsi, carichi di belle speranze, a Narni. Qui Lorenzo conosce e sposa Maria Contavalli; i due negli anni successivi metteranno al mondo quattro figli: Domenico, Giacomo, Giuseppe e Carla. Nel 1923 la giovane coppia apre un negozio di tessuti e biancheria in piazza Garibaldi, in quel locale dove oggi si trova un negozio di fiori. All'attività della bottega, Lorenzo affianca contemporaneamente quella di ambulante presso fiere e mercati che si svolgono nel territorio amerino e narnese. Nel 1940, a seguito dello scoppio del secondo conflitto mondiale, l’attività subisce un brusco arresto. Ripartirà anni dopo con l'apertura di un negozio in via Garibaldi, questa volta avvalendosi dell’aiuto dei giovani figli che, con tanta voglia di fare e grande spirito di sacrificio, continueranno per molto tempo a gestire sia il negozio che l’attività di ambulanti. Era il dopoguerra, un periodo di rinascita sociale ed economica. In questo contesto, intorno alle figure dei nostri avi si intrecciano tanti ricordi e testimonianze, con aneddoti che li legano a tanti personaggi narnesi dell'epoca. Uno di questi risponde al nome di Oliviero Paoni, storico sarto narnese, nonché inimitabile barzellettiere. Si racconta che per rendere più attraente il banco allestito in occasione delle fiere, il caro Oliviero venisse 'avvolto' con dei tessuti di varia foggia e colori mentre lui, imperterrito, continuasse a declamare barzellette e poesie, suscitando così la curiosità e l'ilarità dei clienti che si accalcavano intorno al banco. Erano quelli - continua il racconto degli eredi Di Fino - i tempi in cui le attività commerciali rimanevano sempre aperte; anzi, la domenica rappresentava il giorno di maggior affluenza di clienti e questo perchè molti di loro che vivevano nella campagne, dopo una settimana di duro lavoro, salivano a Narni per concedersi momenti di svago e darsi ad un sano e piacevole shopping. I nostri padri e zii, nel ricordare questo loro modo di lavorare senza sosta, hanno sempre 'allertato' le future generazioni, cresciute nei periodi di chiusura delle attività commerciali il sabato pomeriggio e la domenica, spiegando loro che, prima o poi, si sarebbe inevitabilmente tornati, per necessità, al passato. Avevano ragione. Nel 1959 nostro nonno Lorenzo morì improvvisamente, lasciando nelle mani dei quattro figli le redini dell’attività. Nei primi anni 60 i fratelli Di Fino intuirono le grandi potenzialità che la rivoluzione nel campo dell’abbigliamento stava portando con sé e decisero di scommettere su una tipologia di vendita, quella riguardante gli 'abiti confezionati'. Capirono che l'intuizione sarebbe stata vincente a patto, però, che si allargassero le superfici di vendita, attraverso l'apertura di nuovi spazi. Era la metà degli anni sessanta quando vennero inaugurati i nuovi negozi, posti di fronte alla storica sede di via Garibaldi e da quel momento ebbe inizio un periodo molto florido per la nostra attività. Siamo arrivati ai giorni nostri, con la gestione del negozio che, da ormai molti anni, viene portata avanti da noi nipoti, che rappresentiamo la cosiddetta 'terza generazione'. All’alba del nuovo millennio il commercio ha subito, come è noto, una grande crisi economica che ha portato ad uno stravolgimento delle logiche commerciali. Ci siamo trovati, nostro malgrado, ad affrontare delle scelte non procrastinabili. Nonostante le difficoltà, non abbiamo avuto dubbi ed abbiamo, ancora una volta, scommesso su Narni e sulla sua sempre più riconosciuta vocazione turistica. La strada è stata intrapresa con la consapevolezza di aver ricevuto molto dalla nostra città e con la voglia di ricambiare il grande affetto donatoci da questo territorio". Ed in segno di gratitudine, i Di Fino, in occasione del loro centenario, hanno deciso di offrire ai clienti, fino alla fine del mese di dicembre, uno speciale sconto su tutto l'abbigliamento presente in negozio.
13/12/2023 ore 3:55
Torna su