Domenica 25/09/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:23
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: dal 20 al 30 aprile aprile torna l'ottava edizione della "Notte del lavoro narrato"
L’Ottava edizione della "Notte del lavoro narrato (in Umbria)" si svolgerà dal 20 al 30 aprile. A darne notizia è Antonio Fresa, insegnante, scrittore e presidente di Unitrè Narni. "La notte del lavoro narrato - spiega Fresa -, si svolge anche quest’anno online a causa della difficile situazione che stiamo vivendo. Una manifestazione che quest’anno diventa un’occasione ancora più importante per riflettere sui tanti temi connessi al lavoro. Si può partecipare attraverso il gruppo Facebook 'La notte del lavoro narrato 2021 (in Umbria)' con testi, foto, video, disegni ed altro. La manifestazione giunge alla sua ottava edizione e chi ha seguito negli anni passati le serate connesse all’evento, ricorderà di sicuro letture, musiche, balli, video, fotografie, passi recitati e tanto altro ancora. Insomma - sottolinea Fresa -, dal 20 al 30 aprile, per giungere fino al primo maggio, si sentiva davvero aria di festa per stare insieme e tornare a parlare di lavoro e del suo valore. La manifestazione, nata da un’idea del sociologo napoletano Vincenzo Moretti, è ormai un consolidato appuntamento che in tutta Italia mobilita migliaia di persone". Anche 'La notte del lavoro narrato' deve, però, fare i conti con l’emergenza sanitaria e le restrizioni che essa impone. "La situazione del paese - precisa Antonio Fresa -, ha costretto gli organizzatori a spostare gli incontri dai luoghi fisici a quelli virtuali, per mantenere comunque vivo il rapporto tra tutti quelli che hanno deciso di partecipare e per provare a riflettere sui mille condizionamenti che il nostro lavoro ha conosciuto in questi mesi. Per quest’anno, dai diversi gruppi che nelle varie città prendono parte alla manifestazione, sono stati creati tanti gruppi Facebook attraverso i quali sarà possibile dare il proprio contributo: immagini, testi, video, fotografie, musica, ognuno potrà esprimersi con il linguaggio più amato e sentito. Importante è ricordarsi di usare l’hashtag #lavoronarrato".
18/4/2021 ore 13:35
Torna su