Venerdì 27/01/2023
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 15:00
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: controlli dei carabinieri nei boschi del territorio, smantellati bivacchi utilizzati da spacciatori
I carabinieri hanno smantellato alcuni bivacchi, che ritengono fossero gestiti da spacciatori, nei boschi intorno a Narni. L'operazione ha avuto luogo nella prima mattinata di venerdi 20 gennaio. A condurla i militari della Compagnia di Amelia, coadiuvati da quelli della stazione di Stroncone, della Forestale di Narni, dalle unità cinofile antidroga e da ordine pubblico della Capitale. In loro ausilio è intervenuto anche un equipaggio del Nucleo Elicotteri di Roma Urbe. Lo scopo dell'intervento si poneva come obiettivo quello di contrastare il fenomeno della detenzione e spaccio delle sostanze stupefacenti nell’agro del comune di Narni e più segnatamente in zona Pretare, a Selvantica ed a Testaccio. Il servizio è stato riproposto a distanza di pochi mesi da un analogo controllo che era stato eseguito nei primi giorni dell’ottobre scorso ed ha permesso di individuare e smantellare tre “bivacchi” organizzati con tende da campeggio, batterie per auto utilizzate per l’alimentazione elettrica, fornelli portatili e stoviglie tra cui diversi coltelli da cucina. "Due soggetti - spiegano in un comunicato diffuso dai carabinieri del comando provinciale -, sorpresi nei boschi di Selvantica e Testaccio, accortisi della presenza dei militari, grazie alla posizione dominante dei loro bivacchi, si sono dati alla fuga riuscendo a far perdere le tracce nella fitta vegetazione. I militari non hanno rinvenuto sostanze stupefacenti, anche perché queste ultime generalmente vengono nascoste in luoghi considerati strategici dagli spacciatori. Tali territori impervi, benché distanti dai centri abitati, sono stati individuati come luoghi di spaccio di stupefacenti posto in essere da cittadini extracomunitari che, proprio per eludere i controlli, hanno orientato i propri clienti lontano dalle zone dove la presenza delle forze dell'ordine è in misura maggiore". Tutto il materiale è stato sgomberato e recuperato dall'Asm di Terni per lo smaltimento. Nell’occasione sono stati controllati conducenti e passeggeri di numerose autovetture in transito nei pressi delle aree interessate dal servizio.
20/1/2023 ore 14:15
Torna su