Giovedì 26/05/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 00:25
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, Bruschini (FI): "assessori già in campagna elettorale, intanto la città aspetta opere promesse da anni"
E' dell'idea che a Narni il centrosinistra abbia già dato il via alla campagna elettorale. Partendo da questo coglie lo spunto per bacchettare la giunta a circa un anno e mezzo dalla fine del suo mandato. E' Sergio Bruschini (Forza Italia) a muovere queste accuse all'esecutivo. "Alcuni assessori - attacca Bruschini -, in modo particolare quelli che aspirano a ricevere il testimone dal sindaco uscente, alimentano un certo 'tam-tam' sulla stampa. Lo fanno palesando delle 'prodigiose' iniziative promesse dal proprio assessorato. Sarà forse per questa ragione che il sindaco non ha ancora deciso a chi riassegnare le deleghe lasciate 'vacanti' dalla dimissionaria Silvia Bernardini? Al di là dei pur legittimi giochi di 'potere' - sottolinea Bruschini -, vorrei ricordare a questa giunta che molti dei progetti che essa aveva promesso di realizzare nel corso del suo mandato sono stati disattesi. Molteplici sono infatti gli interventi che erano alla base del 'documento di programmazione' ad inizio mandato di questa ultima consigliatura, rimasti sulla carta o, meglio, nel documento triennale delle opere pubbliche che, metaforicamente, viene appunto chiamato 'libro dei sogni'. Un libro scritto a piene mani da quasi nove anni di mandato del sindaco e che si ripete ogni anno con medesimi argomenti che rimangono solo dei buoni propositi. Si consideri - spiega Bruschini -, che solo per l’anno appena trascorso questa amministrazione avrebbe dovuto attivare interventi per circa 10 milioni di euro. E non c’entra il problema del Covid, perchè questi interventi sono gli stessi che erano stati promessi e mai realizzati negli anni precedenti. L'elenco delle opere incompiute è talmente reiterato da così tanto tempo che sarebbe quasi superfluo ricordarlo. E' tuttavia opportuno rinfrescare la memoria ai cittadini affinchè si rendano conto di come sono stati governati negli ultimi decenni. Ecco dunque l'elenco delle 'eterne incompiute'. Mancata realizzazione della strada dei Bastioni, del nuovo parcheggio del suffragio, del primo stralcio della pista ciclopedonale Narni-Terni e del secondo stralcio della rifunzionalizzazione del 'Campo dei giochi' della Corsa all'Anello. Tra le 'incompiute' continuiamo, poi, ad annoverare la realizzazione della piazza di Narni Scalo, quella della nuova piscina comunale, del nuovo svincolo a Ponte San Lorenzo ed infine la ripavimentazione di piazza Garibaldi, il recupero dell'ex mattatoio nonchè la realizzazione della piazza di Vigne".
9/12/2020 ore 3:15
Torna su