Mercoledì 28/09/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:53
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, affidamento gestione siti culturali, Bruschini: "Che fine farà il personale attualmente impegnato presso il museo?"
L'affidamento ad una "Ati"della gestione del sistema turistico-museale della città è stato accolto da tutti con una certa soddisfazione. C'è tuttavia una questione che sembra non sia stata chiarita e che viene sollevata dal consigliere Sergio Bruschini (Forza Italia). Essa riguarda il "destino" degli attuali dipendenti del museo e delle altre strutture interessate dalla nuova gestione. "Che fine farà - si chiede Bruschini -, il personale attualmente impiegato presso il museo cittadino? L'operazione di affidamento della gestione di Palazzo Eroli, San Domenico, la Rocca e Palazzo dei Priori, si è di fatto conclusa, con un esito non certo 'competitivo', avendo registrato al primo colpo una totale assenza di offerte. Meglio è andata al secondo tentativo quando ad aggiudicarsi il bando è stata una 'Ati' composta da più soggetti. Rimaniamo convinti - sottolinea Bruschini -, che una rimodulazione dei parametri del piano economico-finanziario, contenente clausole particolarmente complesse e l'apertura di una nuova gara avrebbero dato maggiori opportunità di partecipazione e fatto scaturire un maggiore numero di offerte. Ora, comunque, siamo alle operazioni preliminari di passaggio delle consegne da parte di chi in precedenza gestiva i vari siti, ai nuovi gestori. Il mio pensiero è rivolto in modo particolare al museo di Palazzo Eroli. A tale proposito chiedo ai nostri amministratori: che fine farà il personale attualmente impiegato nella struttura di via Saffi? Il bando conteneva le clausole di 'salvaguardia' a garanzia degli attuali occupati? Stiamo parlando di personale qualificato, che conosce bene ogni aspetto del lavoro in quanto è da anni impegnato nei servizi di accoglienza e gestione del museo. Ebbene - si chiede Bruschini -, queste figure verranno reimpiegate ed assorbite dai nuovi gestori? Sembra che in questi giorni di feste patronali, sia stata richiesta ai vecchi gestori l'apertura straordinaria del museo: dall'1 al 3 maggio. Ora che succederà: queste persone verranno mandate tutte a casa?".
4/5/2021 ore 10:15
Torna su