Domenica 29/01/2023
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:45
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Mezule vince la 54esima edizione della Corsa all'Anello, Tommaso Finestra è stato il miglior cavaliere della giostra
] Mezule fa il bis e dopo aver vinto qualche giorno fa la corsa storica si aggiudica anche quella moderna. Il terziere bianconero ha chiuso le tre tornate totalizzando 160 punti e mettendo dietro Santa Maria (135) e Fraporta (120). Era cominciata malissimo la giostra dei mezulani che nella prima tornata avevano totalizzato solo 15 punti per effetto di alcune penalità. I cavalieri bianconeri si sono però rifatti nella seconda tornata quando hanno chiuso i giochi con 75 punti, avendo così nettamente la meglio sugli avversari di Fraporta e Santa Maria. A Mezule nell'ultima tornata sarebbe bastato centrare due anelli per avere la vittoria in tasca, ma il suo cavaliere Tommasi Finestra non si è accontentato ed ha condotto una gara straordinaria centrando tutti e tre gli anelli.
NEL DETTAGLIO LE TRE TORNATE
Nella prima tornata Mezule ha totalizzato 15 punti, Fraporta 30 punti e Santa Maria 45. Nel primo scontro hanno corso Jacopo Rossi su Mazzini per Fraporta, che ha portato a casa 15 punti (due anelli ed una bandierina abbattuta per 15 punti di penalità) contro Alessandro Scoccione di Santa Maria su Pattolina che ha totalizzato 0 punti perché uscito fuori pista. Nel secondo scontro, Scoccione ha corso contro Cristiano Liti di Mezule su Scoiattolina. Il cavaliere di Santa Maria ha totalizzato 45 punti, quello di Mezule 0 (un anello ed una bandierina abbattuta per 15 punti di penalità). Nell’ultimo scontro tra Mezule e Fraporta i bianconeri hanno portato a casa 15 punti (due anelli ed una bandierina abbattuta per 15 punti di penalità), così come i fraportani. Il totale alla fine della prima tornata era di 15 punti per Mezule, 30 per Fraporta e 45 per Santa Maria.
Nella seconda tornata si sono scontrati Ernesto Wilmi Santirosi su Deserto Proibito per Mezule, Luca Paterni su Sou Incantada per Fraporta e Tommaso Suadoni su Spirit of Fall per Santa Maria. Mezule ha portato nel bottino 75 punti, Fraporta 30 e Santa Maria 35. Nel primo scontro Mezule - Fraporta, sia i bianconeri che i rossoblù hanno totalizzato 30 punti. Nel secondo scontro Fraporta ha totalizzato 0 punti perché Paterni è uscito fuori dalla pista e Santa Maria 5 punti (due anelli e 25 punti di penalità per bandierine abbattute). Nel terzo scontro Santa Maria contro Mezule, gli arancioviola hanno totalizzato 30 punti e i bianconeri 45. I parziali erano quindi 90 per Mezule, 60 per Fraporta e 80 per Santa Maria.
La terza ed ultima tornata, ha visto scontrarsi Tommaso Finestra su Air County per Mezule, Leonardo Piciucchi su Don Medellin per Fraporta e Diego Cipiccia su Lord Nikel nel primo scontro e su Pattolina nel terzo scontro per Santa Maria. Mezule ha totalizzato 90 punti, Fraporta 60 punti e Santa Maria 55 punti. Nel primo scontro Santa Maria – Mezule, Cipiccia ha portato a casa 30 punti e Finestra 45, nel secondo scontro Mezule – Fraporta, Finestra ha portato a casa 45 punti e Piciucchi 30. Infine nel terzo scontro Fraporta – Santa Maria Piciucchi ha portato nel bottino 30 punti e Cipiccia 25 (due anelli e 5 punti di penalità per bandierina abbattuta). A vincere il premio di miglior cavaliere è stato Tommaso Finestra di Mezule che nella terza tornata ha portato a casa 90 punti (6 anelli), facendo l’en plein. Alla fine grande tripudio sia sulle gradinate, dove erano assiepati tantissimi contradaioli mezulani, che in campo con i costumanti bianconeri che hanno festeggiato i loro tre cavalieri. Clima ovviamente più mesto in casa fraportana ed in quella di Santa Maria dove resta la delusione per i troppi errori commessi che sono costati ai rispettivi cavalieri tante penalità che alla fine sono risultate decisive. Al termine della giostra è stato premiato Diego Cipiccia, il cavaliere di Santa Maria denominato "Il Signore degli Anelli", essendo uno che di giostre narnesi ne ha vinte tante. Per lui quella di moggi era l'ultima giostra al campo, da qui in avanti continuerà ad occuparsi dei suoi ragazzi all'interno della scuderia arancioviola.
8/5/2022 ore 19:53
Torna su