Giovedì 13/06/2024
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 07:02
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
I carabinieri denunciano il titolare di un'agenzia funebre per esercizio abusivo della professione
I carabinieri della stazione di Lugnano in Teverina hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Terni il titolare di un’agenzia funebre di Roma. L'uomo è accusato dei reati di “abusivo esercizio di una professione” e di “falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico”. "Lo scorso mese di settembre - spiegano i carabinieri in una nota - decedeva a Roma, per cause naturali, un 88enne ivi residente ma di origini lugnanesi. Il nipote dell’anziano defunto provvedeva ad organizzarne le esequie ed il conseguente trasporto della salma presso il cimitero di Lugnano in Teverina, dove avveniva la tumulazione. Per fare tutto incaricava un’Agenzia funebre di Roma. A seguito delle indagini condotte dai carabinieri è emerso però che la stessa agenzia, da accertamenti effettuati presso il Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Roma, risultava inattiva, e quindi non autorizzata ad operare. Inoltre il titolare dell’agenzia - sempre stando a quanto riferiscono dal comando provinciale dell'Arma di Terni -, non avrebbe neanche provveduto al pagamento dei diritti di tumulazione in favore del Comune di Lugnano, al quale ha dovuto provvedere personalmente il nipote del defunto nei giorni successivi. Infine, da ulteriori accertamenti, è emerso che il nulla osta sanitario per il trasporto della salma in altro comune, è stato richiesto e ritirato presso la Asl di Roma solo alcuni giorni dopo l’effettivo trasporto della salma".
24/3/2023 ore 19:35
Torna su