Giovedì 29/09/2022
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:56
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Diocesi: il vescovo sospende fino al 14 novembre tutte le attività oratoriali, saltano anche le messe nei cimiteri
Stop a tutta una serie di attività all'interno delle chiese della Diocesi di Terni-Narni ed Amelia. Il vescovo Giuseppe Piemontese ha sospeso fino al 14 novembre tutte quelle attività che prevedono riunioni affollate "in presenza", al chiuso ed all’aperto, in tutte le parrocchie della diocesi. In particolare sono state sospese le attività oratoriali di carattere sociale, ludico, sportivo e aggregativo; gli incontri o le riunioni di gruppi, movimenti e associazioni; le celebrazioni delle sante messe ai cimiteri di tutti i luoghi della diocesi in occasione della commemorazione dei defunti (a motivo degli inevitabili assembramenti che si creerebbero). Il 1 ed il 2 novembre, i sacerdoti dopo le messe celebrate nelle rispettive chiese parrocchiali, potranno recarsi da soli al cimitero a benedire le tombe. Le celebrazioni in chiesa delle messe, dei sacramenti e delle altre funzioni religiose, nei giorni feriali e festivi, continueranno nel rispetto del distanziamento e delle indicazioni dei protocolli di contrasto alla pandemia Covid-19. Possono continuare le attività di catechismo d’iniziazione cristiana dei ragazzi, sempre nel rispetto delle disposizioni anti Covid19. Viene sospesa la Scuola diocesana di formazione teologico- pastorale ed è rinviata a data da destinarsi la lectio magistralis di Marco Tarquinio, direttore di Avvenire, già in programma il 26 ottobre. Esprimiamo la fiducia che queste disposizioni, se correttamente seguite, possano contribuire a ridurre la diffusione della pandemia".
26/10/2020 ore 15:48
Torna su