Venerdì 27/01/2023
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 16:16
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Dal 27 al 29 maggio al Teatro Manini ed alla Domus Octavia tre appuntamenti con spettacoli ed installazioni
Dal 27 al 29 maggio sono in programma tre appuntamenti con la cultura a Narni. I giovani artisti di Fabbrica Wojtyla & Compagnia della Città, prodotti da Ali della Mente, sbarcano in città con l’opera “Across the war – Cultural Barricade” e lo spettacolo “Il Club dei Vinti”. Appena nominati da Papa Francesco “promotori di fraternità” per i contenuti artistici originali e gli intenti filosofici e sociali, essi presentano la prima azione della missione indicata loro dal Santo Padre scegliendo Narni e in simultanea Caserta con l’immenso parco, ex Campo di Marte, restituito alla città, per l’unico messaggio possibile di superamento di ogni conflitto, quello della fratellanza. Venerdì 27 maggio alle 16, presso la Domus Octavia a Nera Montoro, verrà allestita in maniera pubblica l’opera d’arte “Across the war – Cultural Barricade”, l’installazione artistica composta da due Cavalli di Frisia e cento sacchi bianchi, per essere poi inaugurata nella giornata di domenica 29 maggio alle 17, iniziando un'azione interattiva che coinvolga tutta la comunità attraverso la sostituzione progressiva della sabbia, intesa come barriera ai colpi di proiettile, con i libri, unica “arma” possibile contro il principio stesso della guerra. Tra i due momenti, presso il Teatro Comunale Giuseppe Manini, alle 21,30, sabato 28 maggio, va in scena “Il Club dei Vinti”, un’opera modulare di Fabbrica Wojtyla & Compagnia della Città che coniuga la recitazione del teatro rapsodico, caro a Wojtyla attore, con i principi del nuovo teatro tragico dove musica e movimento introducono i Monodialoghi di Patrizio Ranieri Ciu, i cui temi, dal marcato contenuto sociale, si pongono di volta in volta l’obiettivo di affrontare attraverso la luce protetta della “finzione teatrale” i grandi drammi della contemporaneità. Caratteristica unica di questa produzione altamente innovativa dal punto di vista culturale è la formula inedita del “libro-ingresso”, una esclusiva di Fw Produzioni Srl, cioè la sostituzione del biglietto di accesso al teatro con un libro, primo singolare esempio di effetto volano applicato al mondo della cultura. Scelto per l’occasione è l’omonimo libro “Il Club dei Vinti” di Umberto Galimberti e Patrizio Ranieri Ciu, offrendo nella circostanza dell’ingresso a teatro l’opportunità di vedere uno spettacolo e leggere un libro che dilati nel tempo l’emozione vissuta. “Prossimo Futuro”, nuova rivoluzione culturale, è un appello alla partecipazione condivisa di quei valori assoluti che, finalmente liberi dai vincoli di un ipocrita egoismo, tendono a ripristinare il ruolo dell’arte come modello di nuova civiltà.
26/5/2022 ore 1:46
Torna su