Venerdì 19/07/2024
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:20
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Comune e scuole di Narni hanno aderito alla "Giornata Nazionale della Cura"
Il Comune di Narni ha diffuso un comunicato sulla Giornata nazionale della Cura. "Promossa dal Comitato promotore della Marcia Perugia-Assisi - si legge nella nota -, dalla Rete Nazionale delle Scuole di Pace e da numerose altre organizzazioni, è stata celebrata il 1 marzo la prima 'Giornata nazionale della Cura della Vita, delle Persone e del Pianeta'. Ad essa hanno aderito in tutta Italia 113 città di 19 regioni. Il Comune di Narni era tra queste con un’iniziativa accolta con favore dalle dirigenti scolastiche Anna Golino e Sandra Catozzi. Essa era rivolta alle classi terze, quarte e quinte delle scuole primarie 'Giuseppe e Anita Garibaldi' di Narni Centro e 'Sandro Pertini' di Narni Scalo. Alessia Quondam Luigi, assessore con delega alla promozione all’educazione alla pace e ai diritti umani, e Giovanni Rubini, assessore ai progetti formativi delle scuole, si sono presentati nelle scuole in compagnia di un numeroso gruppo di 'professionisti e professioniste della cura', che quotidianamente si adoperano per la cura fisica-psicologica-emozionale della persona, per la cura dell’ambiente e della società. I professionisti e le professioniste si sono resi protagonisti de' 'I soliti ignoti', un gioco condotto con ritmo e professionalità dal dinamico Savino Tupputi, in cui i ragazzi e le ragazze, attraverso alcuni indizi, erano sollecitati ad indovinare le professioni che hanno come obiettivo la cura. Alla fine del gioco, per parlare di cura e di benessere in senso ampio, sono intervenuti la pediatra di base Fabiana Fornaro, il fisioterapista Salvatore Iarussi, l’ostetrica Luigia Zambon, il coordinatore del Gruppo Comunale di Protezione civile Pier Paolo Capitoni, il vigile del fuoco Paolo Rozzi, il Comandante Gallina della Stazione dei Carabinieri di Narni Scalo, Cinzia Egidi, Romina Farinacci e Manola Fucile della Polizia locale di Narni, le insegnanti Lucia Rico e Romina Cascioli dell’ Istituto 'L.Valli' di Narni Scalo, Carla Chiuppi educatrice Cipss presso Il Faro, Centro diurno per persone con abilità diverse, Valentina Camuzzi professionista di Pet Therapy, Gaia Corrieri di Pepita, esperta di benessere digitale e, visto che con l’Arte si può curare l’anima, il pittore Giulio Cesare Gabolini e la musicista Eleonora Bisaccioni della scuola di musica 'Concertino'. É stata - prosegue la nota del Comune -, una mattinata piena di spunti e riflessioni, dinamica, a tratti emozionante, con tante richieste di informazioni. Un’occasione per parlare di cosa vuol dire prendersi cura di sé e degli altri, dell’importanza dell’ascolto, che è emerso essere un aspetto indispensabile e comune a tutte le professioni che hanno come obiettivo la cura, e del saper scegliere con attenzione le parole da dire, perché le parole fanno la differenza, possono erigere muri ma anche aprire grandi finestre. A salutare i ragazzi e le ragazze una canzone da indovinare attraverso indizi e non solo musicali. Un quiz per loro fin troppo facile: si trattava di Supereroi, un inno che incorona veri 'Supereroi' tutti e tutte coloro che sanno chiedere aiuto, perché chiedere aiuto è il primo passo per poi prendersi cura di sè stessi e degli altri".
7/3/2023 ore 3:15
Torna su