Mercoledì 08/02/2023
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 14:22
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Calvi dell'Umbria: bilancio di fine anno per il gruppo degli sbandieratori
Il gruppo sbandieratori di Calvi dell'Umbria continua a crescere ed a farsi conoscere ed apprezzare in giro per l'Italia e fuori dai confini nazionali. Dall'anno della sua costituzione ad oggi l'associazione, capitanata da Vincenzo Mazzucconi, ha ottenuto importanti successi. Ed in considerazione del fatto che siamo giunti quasi alla fine del 2022, è lo stesso Mazzucconi a tracciare un bilancio delle attività svolte in questo anno. "L’inverno - spiega il presidente degli sbandieratori calvesi -, è alle porte, ma solo la pausa natalizia fermerà per un mese le nostre attività di preparazione alla stagione 2023. Si conclude dunque il nostro quindicesimo anno di vita, siamo nati infatti nel 2007 presso la cappella del nostro Patrono San Pancrazio. L'idea partì da quattro ragazzi: io, Lucio, Alessio e Francesco. All'inizio eravamo 10 sbandieratori, 4 trombe e 6 tamburi. Oggi il gruppo ha raggiunto, tra sbandieratori e musici, le 62 unità, un numero considerevole che ci ha permesso di sviluppare progetti e trasferte significative anche al di fuori della nostra Nazione. Mi rivolgo a tutti coloro che durante questo ultimo anno ci hanno supportato, sostenuto e seguito nelle piazze d’Europa e condivido con loro ciò che sento, ciò che di questa annata sicuramente porterò per sempre con me. Devo ringraziare i ragazzi e tutti gli 'Under' che hanno onorato il nostro 'stendardo', i nostri colori e che hanno avuto l’onere e l'onore di rappresentare la comunità Calvi dell’Umbria, sempre con il sorriso e con il massimo impegno. Questi amici hanno saputo conquistare la fiducia e l’amore di tutti per l’impegno profuso nelle vesti di protagonisti. Ringrazio in modo particolare - continua Mazzucconi -, il Comune di Calvi dell’Umbria, la Parrocchia di Santa Maria Assunta e San Valentino, tutte le Associazioni del territorio, tutti i collaboratori esterni, gli sponsor, i fornitori ed i nostri partners per aver avuto fiducia nel nostro progetto, aver condiviso il nostro sogno e per aver dato concretezza alle nostre 'fantasie' e consistenza, credibilità e serietà al nostro operato. Già molti di loro hanno rinnovato l'intenzione di supportarci nella 'scalata' verso piazze europee e mondiali e rinnovato il loro impegno consentendoci così di programmare ogni nostra azione futura. Saluto con orgoglio i nostri amici fiorentini, 'Bandierai degli Uffizi' ed il gruppo musici 'Vulpes' di Poggio di Otricoli, che sono gemellati con noi. Con questi amici si va oltre il rapporto di reciproca collaborazione, è nato infatti un rapporto umano, sociale, fatto di reciproca stima ed amicizia. Fondamentale - sottolinea Mazzucconi -, ed importante è stato trovare dialogo e collaborazione con ragazzi e 'under' dei paesi vicini a noi, in particolare Magliano Sabina, Montebuono e Poggio. Ringrazio infine i genitori dei nostri sbandieratori più giovani, senza il cui appoggio ed il loro consenso non avremmo potuto partecipare a trasferte lontano dall’Italia. Ricordo che la porta del palazzetto è sempre aperta e che aspettiamo tutti per farli entrare in un mondo fantastico: quello dell'arte della bandiera. Voglio, infine rivolgere un appello a coloro che negli anni hanno dovuto per varie ragioni lasciare il gruppo: cosa aspettate a tornare? L’unione fa la forza e noi siamo sempre pronti ad accogliervi".
11/10/2022 ore 4:45
Torna su