Venerdì 30/07/2021
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:24
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Avviato il progetto "Green Players Community", monitorerà l’inquinamento e la qualità dell’aria della Conca Ternana
Nei giorni scorsi è stato presentato il progetto "Green Players Community". Il progetto è stato realizzato dal Comune di Narni in collaborazione con l’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico del Cnr (Cnr-Iia) e l’Arpa. Esso è stato finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni. Il progetto prevede di implementare, nell’arco di due anni, un sistema integrato per monitorare l’inquinamento diffuso e di fornire alcuni parametri descrittivi della qualità dell’aria e delle polveri sottili, outdoor e indoor, nel territorio comunale. "Il sistema - si legge in un comunicato -, sarà capace di raccogliere ed elaborare i dati in ingresso in tempo reale e di fornire in uscita indicatori semplici fruibili dalla cittadinanza. Saranno sviluppate centrali di sensori smart posizionate nei centri abitati per misurare le concentrazioni di inquinanti emessi da veicoli endotermici, combustibili legnosi e sistemi di riscaldamento. Tali centraline monitoreranno le concentrazioni di polveri sottili, monossido di carbonio e composti organici volatili. Inoltre, considerata la presenza di vaste aree boschive nei territori, particolare attenzione sarà rivolta al monitoraggio dell’ozono e dei parametri correlati alla sua formazione, quali UV e radiazione solare, in quanto elevati livelli di tale climalterante possono comportare danni sulla vegetazione. Sarà realizzata una piattaforma dotata di un sistema di allerta di ultima generazione e di un software innovativo di elaborazione dati basato sull’intelligenza artificiale, in grado di prevedere possibili picchi di inquinamento. Saranno inoltre elaborate linee guida per l’adozione di un nuovo modello di Governance, che a partire dal Comune di Narni potrà essere adottato anche da altre amministrazioni comunali che insistono sulla conca e comunque in aree ambientalmente complesse. Il modello proposto potrà essere facilmente trasferito in altri comparti, settori e contesti territoriali, rispondendo alle esigenze di cittadini e stakeholders che saranno coinvolti attivamente nella co-progettazione e costruzione condivisa di nuovi prodotti e servizi per la tutela ed il miglioramento della qualità della vita. Il progetto prevede di svolgere un’analisi del fabbisogno delle comunità coinvolte e, al contempo, del contesto geografico dei diversi comuni. I partner coinvolti progetteranno i sistemi di monitoraggio e di gestione dei dati e svilupperanno le soluzioni più adatte a soddisfare i bisogni della comunità, per poi procedere ad un’implementazione su scala reale, all’interno dei territori dei comuni, e a un test dell’intero sistema. Il monitoraggio ambientale in tempo reale risponde alla sempre crescente sensibilità dei cittadini verso le tematiche ambientali, consapevoli oggi più che mai dell’importanza di prevenire fenomeni di inquinamento ed intervenire con tempestività per garantire la salute pubblica".
16/7/2021 ore 3:05
Torna su