Lunedì 06/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:59
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Viabilità, Piero Fiordi: "occorre migliorare la segnaletica ed aumentare i controlli"
Conosce bene la situazione della viabilità su tutto il territorio narnese. Piero Fiordi, infatti, è stato per lunghi anni il comandante della polizia municipale di Narni. Fiordi ha deciso di intervenire sull'argomento riguardante la situazione del traffico di Narni Scalo. "Premetto - scrive l'ex dirigente comunale -, che la conformazione urbanistica dell’abitato dello Scalo, rende difficile interventi sia risolutivi che parziali. A tale proposito basti vedere che fine ha fatto il tentativo di installare le piste ciclabili nel centro abitato della frazione. Qualcosa, tuttavia, si può fare; soprattutto per cercare di rendere più vivibile il centro, ammorbato da alti livelli di inquinamento, dovuti soprattutto ai rallentamenti ed alle code determinate dalla presenza di numerose svolte a sinistra. In questo senso era stato fatto un tentativo per eliminarne qualcuna, salvo far tornare tutto, o quasi, a come era prima. Riguardo alle rotonde non è che si possono costruirle all'uscita da ogni parcheggio, pur essendo utili per il rallentamento della velocità dovuta alla variazione di traiettoria. Esse si rendono necessarie su intersezioni tra strade che presentano lo stesso livello gerarchico, o quasi. Nella fattispecie, avendo letto della proposta di realizzarne una all'altezza dell'area commerciale sita nella parte alta di via Tuderte, non mi sembra che in quel punto ci siano particolari problemi per la viabilità, a patto che la segnaletica sia perfettamente efficiente e che venga segnalata agli automobilisti provenienti da Narni la variazione parziale di direzione". A proposito di rotatorie, Fiordi critica quella che è stata realizzata in prossimità dell'ingresso del cimitero. "Essa - afferma l'ex comandante della Municipale di Narni -, è anomala, in quanto per i veicoli provenienti da Narni non c'è alcuna variazione di direzione e quindi non dà l’idea che si tratti di una rotatoria. E che dire della svolta a sinistra che si trovano ad affrontare gli automobilisti che escono dal piazzale Lidl per immettersi in via Tuderte? Qui è tutto affidato alla 'cortesia' di quegli automobilisti che si fermano, consentendo a chi sta uscendo dal parcheggio di immettersi. Se ciò non accade si creano ingorghi". In definitiva, secondo Fiordi: "Se si verificano degli incidenti questi sono dovuti alla negligenza degli utenti della strada e non alla pericolosità delle strade. Tra l'altro - conclude -, ad un aumento vortiginoso dei mezzi in circolazione ha fatto seguito una diminuzio e della vigilanza. Oggi si punta al controllo della velocità che porta grandi introiti, piuttosto che controllare altre norme di comportamento".
19/11/2018 ore 3:15
Torna su