Lunedì 06/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:01
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Verso le elezioni: prende corpo la lista civica del "terzo polo", sono tanti i nomi dei professionisti che hanno già dato la loro adesione al progetto
Comincia a prendere corpo la lista civica del "terzo polo". La candidatura a sindaco di Mario Persio è ormai cosa pressochè fatta e quindi si sta lavorando per mettere insieme una compagine importante, formata da personaggi della società civile che godono di grande stima sul territorio. Ed i primi nomi cominciano a venire fuori. Avrebbero già dato la loro adesione Antonello Sini, stimato geometra molto conosciuto in città, Marco Bartolini, esperto di storia locale, Laura Pelle, una psicologa venuta di recente ad abitare a Narni, Alfonso Morelli, ingegnere ambientale, Mauro Belvedere, presidente di Vivinarni ed esperto di turismo e l'imprenditore Angeli, titolare di una grande azienda i cui capannoni si trovano lungo la Flaminia, ed altri ancora. Gli ideatori della lista stanno pizzicando qua e la, in tutti gli ambienti ed in ogni settore, perché sono convinti che questo sia il sistema migliore per coinvolgere il maggior numero di soggetti che appartengano alle varie espressioni della società civile locale. Non c'è una colorazione politica nel progetto del "terzo polo", sebbene esso faccia parte di una iniziativa partita a seguito della clamorosa spaccatura che è venuta a consumarsi tra una parte della sinistra radicale ed i partiti della coalizione che sostiene la candidatura a sindaco di Stefano Bigaroni. "Nessuno di noi nega che quando abbiamo deciso di dire 'no' alle condizioni che ci venivano poste dai ds e dagli altri partiti della coalizione di centrosinistra – dicono gli esponenti di Rifondazione Comunista -, abbiamo avuto un attimo di incertezza, perché quel gesto assumeva dei significati politici veramente importanti per il nostro territorio. A distanza di pochi giorni da quella decisione, ci siamo però subito resi conto che la nostra scelta sarebbe stata appoggiata da molta gente, non necessariamente con ideali politici riconducibili a sinistra. Ecco perché è nata quasi spontanemanete l'idea di costruire una lista civica che noi abbiamo deciso di appoggiare per sostenere un unico candidato che, a giudicare dall'approssimazione mostrata sino ad oggi dal centrodestra, sarà il vero concorrente di Bigaroni". Ci sono in effetti molti "insoddisfatti" che stanno aderendo al progetto lanciato da Rifondazione ed al quale si sono affiancati personaggi che hanno ritenuto opportuno staccarsi da gruppi di centro per trasferirsi verso il "terzo polo" che scenderà in campo la prima volta e sosterrà Mario Persio. Nel centrodestra, intanto, sono iniziate le grandi manovre e quello di ieri sera, presso la sede provinciale di Alleanza Nazionale a Terni, è stato il primo, vero confronto fra i partiti che compongono la Casa delle Libertà. Se i responsabili di questi partiti riusciranno a mettersi d'accordo, l'ufficializzazione del nome del candidato a sindaco potrebbe essere data nelle prossime ore. Sembra, tuttavia, che le distanze tra Forza Italia e Alleanza nazionale, siano ancora troppo nette e dunque il tira e molla potrebbe andare avanti ancora per qualche giorno. Con il rischio che anche qui si arrivi alla rottura ed ognuno decida di concorrere con un proprio candidato.
26/3/2007 ore 17:33
Torna su