Mercoledì 15/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:10
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Verso le elezioni: partono gli appelli dal "Terzo polo", Fiordi (Uniti per Narni) si rivolge "alla gente che è stanca di essere male amministrata"
Dal "Terzo Polo" partono gli appelli ad aderire in massa al progetto di rinnovamento. La lista civica, che sosterrà Mario Persio quale candidato a sindaco di Narni, si arricchisce ogni giorno di più di nomi nuovi, ma i promotori vogliono allargare quanto più possibile l'area di interesse e dunque chiedono a tutti i cittadini che hanno a cuore le sorti di Narni di dare la loro adesione. "Quando qualche mese fa lanciai l'idea del terzo polo – spiega Piero Fiori promotore della lista 'Uniti per Narni' -, lo feci perché ero convinto che era arrivata l'ora di creare una alternativa agli schieramenti tradizionali. Questa è in effetti l'unica strada percorribile per dare alla nostra città una opportunità per favorire il rinnovamento e ai cittadini la possibilità di essere i veri protagonisti delle scelte da compiere per il progresso di questa comunità. Tutte le precedenti esperienze nel tentativo di rimuovere questa situazione di stallo sono fallite. L'unica possibilità per favorire l'alternanza è il concorso di forze che attualmente compongono la coalizione di centro sinistra e che si sono rese conto che il sistema non regge più. Lo strappo di Rifondazione Comunista va in questa direzione, anche se, per la verità, c'erano stati altri strappi che sono stati ricomposti forse con le lusinghe di qualche posto di potere. Vogliamo introdurre il volontariato anche in politica – spiega Fiordi - , per noi non ha senso parlare di poltrone, noi il nostro impegno lo consideriamo un 'servizio sociale', senza vantaggi personali per chi è chiamato a ricoprire cariche istituzionali. Rifondazione non sarà dunque una forza egemone ma appoggerà il progetto che viene dalla società civile e che vede in Mario Persio il conduttore per traghettare la città verso nuove prospettive di sviluppo".
28/3/2007 ore 5:59
Torna su