Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:07
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Verso le elezioni: Francesco De Rebotti ha presentato il suo "programma di governo"
Non un programma basato solo sulla “teoria”, ma un piano di azione, studiato ed attuato con i veri protagonisti della vita quotidiana, ovvero i cittadini. I concetti di fondo dell’incontro organizzato ieri mattina dal candidato del centrosinistra Francesco De Rebotti per presentare il suo “programma di governo” partono da questa volontà. Venticinque pagine di programma dove consulta giovanile, albo del volontariato, consulta per l’immigrazione, rete delle associazioni e dei centri civici, sono alla base del sistema amministrativo che caratterizzerà l’attività di governo. L’università, “che dovremo potenziare e rendere ancora più radicata sul nostro territorio”, è uno dei punti fermi sui quali si baserà il lavoro futuro di De Rebotti, nel caso venisse eletto. “Il corso di laurea in Scienze per la Sicurezza e l’Investigazione è ormai un fiore all’occhiello a livello regionale – ha detto - , ecco perché è diventato essenziale ed improcrastinabile pretendere il trasferimento del biennio magistrale qui a Narni”. Poi promesse importanti che riguardano Narni Scalo: “dobbiamo migliorare la qualità urbana di questa che è ormai diventata una città a tutti gli effetti”; la prossima realizzazione di alcune rotatorie, già “lanciate” dalla Giunta Bigaroni e della variante che collegherà la provinciale Capitonese con la zona della Fina, sono, secondo De Rebotti, due punti importanti che permetteranno a Narni Scalo di ridurre inquinamento ed ingorghi. Per le frazioni il candidato del centrosinistra ha in animo di rivedere il sistema dei trasporti, “elemento primario che permette ai cittadini che vivono in periferia di accedere agevolmente a tutti quei servizi dislocati nel capoluogo o a Narni Scalo”. Strade, decoro urbano, miglioramento dell’impiantistica sportiva e rilancio dei centri civici sono altre priorità delle quali si parla nel programma di De Rebotti. Ma anche turismo e cultura dovranno essere adeguatamente rilanciati, ecco allora la proposta di “costruire un progetto di accoglienza efficiente”. Infine il commercio, settore che De Rebotti intende “aggredire”, proponendo di aumentare i mercati settimanali nelle frazioni ed attuando politiche che puntino a migliorare l’offerta commerciale nel centro storico.
6/4/2012 ore 0:50
Torna su