Giovedì 19/10/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 11:19
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Verso elezioni: da Forza Italia nuovi messaggi per convincere TpN a presentare un unico candidato sindaco
Ci prova ancora una volta a convincere i suoi "vicini di banco" a ragionarci su, perchè unendo le forze "si potrebbero raggiungere grandi traguardi". Sergio Bruschini, capogruppo di Forza Italia, resta convinto delle sue idee. "Con un'alleanza compatta ed allargata si avrebbero grosse probabilità di andare al ballottaggio". Il messaggio è rivolto a quelli della lista Tutti per Narni che, però, da questo orecchio, sembra non vogliano sentirci. E' ormai da parecchi mesi che Forza Italia ci prova a far cambiare idea a TpN, i cui esponenti hanno deciso da tempo di andare da soli e di candidare a sindaco Gianni Daniele. Da parte sua Bruschini avrebbe fatto capire a TpN che sia FI che FdI e la lista civica Progetto per Narni, sarebbero disposti ad avallare la candidatura dello stesso Daniele, pur di formare una 'squadra' unica, forte e compatta. "In vista delle elezioni del 2017 - dice l'esponente di Forza Italia -, occorre creare una coalizione che stia in campo per vincere. Essa, oggi, è come 'L’isola che non c’è' di Peter Pan. Credo che sia giunto il momento di uscire dai soliti schemi convenzionali e capire che non esiste più l'impossibile. Anche a Narni. Noi ci siamo ed abbiamo invitato le forze politiche, che sono state da sempre in minoranza, a mettere le basi che portino ad un vero e proprio cambiamento per il nostro territorio. Questo sasso gettato nello stagno speriamo produca, prima possibile, le onde giuste affinché ai cittadini giunga l'informazione di chi potrà e vorrà scrivere una nuova pagina a Narni dopo 70 anni di storia. Noi siamo pronti a fare di tutto affinché si crei un’aggregazione unita, e soprattutto a far si che i cittadini non scelgano un’ideologia o l’appartenenza ad un partito, ma un nuovo modo di amministrare Vanno assolutamente messi da parte - dice Bruschini -, egoismi di partito, supponenze di superiorità. Da parte nostra siamo disposti a farlo, per questo non abbiamo avanzato candidature a sindaco, o idee di superiorità. Serve coesione e condivisione, quindi è necessario da parte di tutti fare il classico passo indietro, per farne, poi, uno avanti, quello decisivo, tutti insieme. O si è uniti e convinti, o di nuovo la nostra sconfitta non sarà merito degli altri, ma demerito nostro".
18/1/2017 ore 2:20
Torna su