Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:10
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Università, i socialisti al nuovo rettore: "A Narni spetta di diritto il biennio specialistico"
Il capogruppo regionale del Psi, Massimo Buconi, con una interrogazione a risposta immediata chiede alla Giunta regionale di conoscere quali iniziative si intendano adottare affinché a Narni “venga completato il Corso di laurea di Scienze per l’investigazione e la sicurezza, attraverso l'attivazione di un biennio biennio specialistico”. La richiesta, spiega Buconi, scaturisce dal fatto che “anche per l’anno accademico da poco iniziato, non è partito, come auspicato, il corso di laurea magistrale in ‘Ricerca sociale per la sicurezza interna ed esterna’, biennio specialistico che completa il Corso di laurea di Scienze per l’investigazione e la sicurezza”. Tale situazione “purtroppo - spiega l'interrogante - oltre a penalizzare la cittadina narnese comporta notevoli disagi per tutti gli studenti che sono costretti ad interrompere il ciclo di studi e a trasferirsi, per il loro completamento, a Perugia o, peggio, verso altri atenei fuori regione, con tutti i disagi del caso. L'esponente del Psi ricorda che nella città di Narni, fin dall'anno accademico 2006-2007 è stato attivato il Corso di laurea che anche quest’anno ha registrato “un boom di iscritti” e che sono circa milleduecento gli studenti che frequentano nel complesso il corso di studi contribuendo così a “ridare vigore ad un tessuto economico di una città già fortemente colpita dalla crisi industriale che investe il suo territorio”. Buconi rileva ancora che al fine di favorire lo sviluppo del corso di Laurea, l'Amministrazione comunale di Narni ha messo a disposizione degli studenti e della facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Perugia una sede “prestigiosa: il seicentesco palazzo Sacripanti, completamente restaurato. Oltre agli alloggi dell’Ater del Palazzo degli Scolopi, la Biblioteca Comunale, ha ristrutturato a servizio dell’Università l’ex Cinema, sono stati realizzati una struttura all'avanguardia per impianti, laboratori e tecnologie mettendo a disposizione dell’Università parte del proprio personale comunale. Attivando inoltre dei percorsi per favorire la residenzialità degli studenti”. Il capopgruppo del Psi evidenzia poi che tutto ciò che è stato attivato ha trasformato la città di Narni in una “vera e propria città universitaria, per giunta senza gravare sulle casse dell’Ateneo perugino”, come testimoniato dai “riconoscimenti ufficiali arrivati: la facoltà di Scienze della formazione di Perugia risulta seconda nella lista degli atenei virtuosi ed in occasione della concessione della cittadinanza onoraria narnese alla professoressa Stefania Magliani, il mondo accademico presente ha tessuto le lodi di Narni, per come ha saputo divenire città universitaria. Il modello di decentramento universitario attivato a Narni – conclude Buconi - è un modello pressoché unico e un modello virtuoso da tutelare e valorizzare”.
Alla richiesta di Buconi si aggiunge quella dei consiglieri comunali del Psi Federico Novelli e Claudio Ricci, i quali sollecitano il Consiglio "ad invitare il nuovo rettore per discutere con le istituzioni del futuro del corso e del suo completamento". "Con la visita fatta qualche settimana fa dal rettore - si legge in una nota - si è aperta una interlocuzione positiva che, tuttavia va alimentata continuamente. Riteniamo che per portare a compimento questa iniziativa vadano sollecitati e sensibilizzati tutte le istituzioni ed un ruolo determinate sarà quello della Regione Umbria. Per questo il nostro Capogruppo in Consiglio Regionale, Massimo Buconi, ha presentato lo scorso venerdì una interrogazione a risposta immediata chiedendo alla Giunta regionale di conoscere quali iniziative intende adottare affinchè a Narni venga completato il Corso di Laurea in Scienze per l'investigazione e la sicurezza".
23/12/2013 ore 2:46
Torna su