Lunedì 06/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:00
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Terni: nuovo look per Via Lanzi, punto di ritrovo di centinaia di giovani
Sarà inaugurata sabato 21 febbraio alle ore 11.30 la riqualificazione urbana di via Lanzi. L'area tra la scuola Leonardo da Vinci e la chiesa di San Francesco è stata ripavimentata e pedonalizzata. Sono state inserite anche delle panchine che richiamano il disegno ridolfiano delle scale della scuola realizzata dall'architetto la cui opera tanti segni ha lasciato nella Terni del dopoguerra. Inoltre sono stati ridisegnati gli spazi verdi e inserita una nuova illuminazione. Il nuovo arredo urbano, proprio di fronte al memoriale delle vittime dei bombardamenti - di recente collocato sul fianco della chiesa - si è arricchito infine di una grande scultura moderna in acciaio inox e corten. Il titolo dell'opera è "Forme in evoluzione nello spazio n°1". E' stata realizzata su idea e progetto degli allievi dell'Istituto d'Arte "Orneore Metelli" (classe 3°B Arte dei Metalli 1967-1968), seguiti dal professor Umbro Battaglini, su disegno di Ottavio Gigliotti. Il progetto è stato ripreso nel 2001 in occasione del quarantennale dell'Istituto d'Arte. "Si tratta - sottolinea l'assessore Stefano Bufi - di una scultura urbana di grande suggestione che si inserisce in un arredo urbano particolarmente curato con chiari richiami ridolfiani. L'intervento va a sottolineare la vocazione di un'area già ora punto di ritrovo di moltissimi giovani e che sarà completamente pedonalizzata. La scelta di realizzare e collocare la scultura serve anche a ribadire il forte legame tra la città e il suo istituto d'arte, da sempre punto d'eccellenza culturale. La scelta del materiale e il significato dell'opera che evoca il movimento e la modernità rafforza l'identità di una città, che pur tra tante difficoltà, guarda sempre in avanti". All'inaugurazione di sabato oltre all'assessore Bufi prenderanno parte il sindaco Paolo Raffaelli, il direttore generale del Miur Annamaria Dominici e il critico d'arte Enrico Mascelloni.


20/2/2004 ore 15:48
Torna su