Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:13
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Terni: i commercianti del centro cittadino uniscono le loro forze per controbattere l'offensiva degli ipermercati e dei centri commerciali
E’ stata recentemente raggiunta un’intesa tra Confcommercio, l’Associazione degli operatori economici del centro cittadino “Terninviva” e l’associazione degli operatori del mercato coperto per promuovere un insieme di azioni di valorizzazione e rilancio dell’area centrale della città. "Ciò non è avvenuto casualmente all’indomani della presentazione del Piano Strategico 2006-2015 del Comune di Terni - si legge in un comunicato diffuso dalla Confcommercio - laddove i processi di crescita del settore distributivo e la valorizzazione del centro storico vengono individuati quale una delle direttrici, insieme al rafforzamento del sistema produttivo, della più generale evoluzione dell’economia locale. Su queste nuove basi che prefigurano anche azioni concertate e congiunte tra Istituzioni locali e forze economiche di fondano le proposte della categoria volte a restituire al centro cittadino quella capacità competitiva e di attrazione di flussi di consumo esogeni che gli sono negli ultimi anni progressivamente venute riducendosi, sia per l’accrescimento delle capacità concorrenziali delle aree intermedie e periferiche ove ormai si collocano diverse strutture della Distribuzione Organizzata, sia per scelte – o non scelte – amministrative il cui superamento viene giudicato non più differibile nell’interesse generale. Gli svantaggi competitivi che le attività economiche del centro cittadino ricevono dalla loro collocazione devono essere riequilibrati partendo da una analisi del mercato reale e potenziale e da un progetto di marketing urbano e comunicazione che coinvolga (con risorse a ciò dedicate) Comune, Università, Camera di Commercio e categoria, iniziativa sulla quale il Polo Universitario Ternano ha già espresso il proprio interesse e disponibilità. La recente nuova cantierizzazione a ridosso del centro ripropone la necessità di rendere maggiormente permeabile, accessibile e fruibile il cuore della città: anche l’attraversamento con la semplice fermata e non la sosta può servire a tamponare l’emorragia di flussi che sempre più si disimpegnano da un centro scomodo sotto il profilo dell’attestamento veicolare. Viene rinnovata la richiesta di rendere Terni città italiana ed europea anche equiparandola agli altri capoluoghi nell’ apertura della ZTL in determinate fasce orarie della giornata, partendo da quelle serali e notturne.
Nel novero delle azioni di valorizzazione e rilancio del centro cittadino - continua il comunicato della Confcommercio - rimane cruciale la ristrutturazione, sempre per usi almeno prevalentemente commerciali, del Mercato Coperto. Associazioni e operatori non hanno orientamenti pregiudiziali sui criteri di ristrutturazione e sulle modalità di gestione né tanto meno hanno preferenze sulla titolarità pubblica o privata dell’operazione: semplicemente riteniamo che il Comune debba sollecitamente indicare le reali possibilità – se ci sono – di un intervento a proprio carico o concertare rapidamente con le rappresentanze di categoria l’affidamento dell’area ai privati che la ristrutturino sulla base di un progetto condiviso dagli operatori e che persegua il superiore interesse di rivitalizzare il centro anche rivitalizzando il Mercato Coperto.Le forze vive dell’imprenditoria locale sarebbero perfettamente in grado di realizzare una ristrutturazione, non solo a costo zero per il Comune, ma oltretutto restituendo alla comunità nuovi parcheggi in un’area che ne ha disperatamente bisogno".

16/2/2006 ore 15:33
Torna su