Lunedì 23/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 09:58
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Studenti modello al "Ragioneria" di Narni Scalo, Barbara Chiaramonti, della IV/A, promossa addirittura con la media del 10!
Voti da capogiro all’Istituto Tecnico Commerciale “Einaudi” di Narni Scalo. I docenti dell’istituto sono al settimo cielo per i risultati raggiunti. I dati ufficiali, emersi dopo l’uscita dei famigerati “quadri” del resto, parlano chiaro. Su 133 alunni, suddivisi in 9 classi, ben 24 studenti sono stati promossi con la media dell’otto, sei con la prestigiosa media del nove, e una studentessa addirittura con la media del dieci! Si chiama Barbara Chiaramonti e frequenta il IV A dell’Istituto narnese, la classe con la media più alta di tutta la scuola, considerando che un terzo degli alunni sfoggiano la media dell’otto e il resto degli studenti si difendono con medie non al di sotto del sette. Ma le doti di Barbara non si fermano alla migliore media della scuola. La studentessa ha già vinto, nonostante la giovane età, cinque concorsi a livello nazionale, ai quali va aggiunto il notevole secondo posto raggiunto all’”Olimpiade Multimediale” tenutasi a Pesaro lo scorso maggio. Alla competizione, organizzata dall’E.U.S.I. e giunta alla sesta edizione all’interno del Campionato Nazionale Polivalente riservato agli studenti degli istituti di istruzione superiore, erano iscritti ben 5000 ragazzi provenienti da tutta Italia, con qualche rappresentanza estera. Un ottimo risultato per Barbara Chiaramonti, che si è distinta nella composizione di un saggio breve. Anche se “la sua specialità è la dattilografia, o meglio, trattamento testi- fanno notare le insegnanti della promettente alunna- è sbalorditiva la velocità di digitazione che ha raggiunto. Si può tranquillamente parlare di intelligenza superiore cui si accompagna una straordinaria umiltà, visti i risultati raggiunti in tutte le discipline”. L’ottimo livello didattico raggiunto dagli studenti ha, secondo gli insegnanti dell’I.T.C., una ragione ben precisa. “Si è venuto a creare un ambiente ideale tra famiglie, scuola e classi, all’interno del quale i ragazzi lavorano serenamente e tutti, anche i più svogliati, lavorano con entusiasmo e rendono il doppio”.

23/6/2003 ore 11:35
Torna su