Mercoledì 18/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 10:11
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Stefano Bigaroni è in Palestina con la Nazionale di calcio dei comuni, con gli altri sindaci parlerà anche di pace
Stefano Bigaroni è in Palestina. Il sindaco di Narni è partito, il 9 settembre, alla volta di Israele e Palestina con la missione di Pace della nazionale di calcio dei Sindaci d’Italia, organizzata e coordinata dall’ANCI Umbria e dall’ANCI Sardegna, con il pieno sostegno dell’ANCI Nazionale. La missione oltre a prevedere tre partite di calcio tra la NIS (nazionale italiana sindaci) e la rappresentativa israeliana e palestinese, i rappresentanti politici della città di Nazareth e l’Associazione che rappresenta la municipalità israeliana, incontrerà anche alcuni rappresentanti politici ed istituzionali al fine di avviare e sostenere la promozione della cultura della pace “dal basso”, in un momento così delicato del conflitto in corso. Nell’immediato presente la missione si propone, grazie al coordinamento dell’ANCI Umbria, rappresentata dal Presidente Stefano Cimicchi perimo cittadino di Orvieto, dal Sindaco di Todi Catiuscia Marini e dal Sindaco di Narni Stefano Bigaroni, la stesura di progetti di cooperazione internazionale che coinvolgano in maniera concreta ed efficace le municipalità, le Università e in genere le Istituzioni locali arabo-israeliane. Il primo progetto, già in fase di avanzata elaborazione denominato “Institutional Building”, ha come obiettivo un intervento tecnico-istituzionale per la prima assistenza nell’attività amministrativa, esigenza espressa in più momenti dai vari referenti istituzionali presenti in loco. Un secondo macro-progetto che vede coinvolte anche altre società calcosoche di Perugia e Terni, ha come scopo la creazione di un impianto sportivo nella zona di Betlemme. “Proviamo grande dolore e preoccupazione per i terribili attentati e le azioni di guerra che, proprio mentre ci accingiamo ad iniziare la nostra missione, continuano tragicamente ad insanguinare questa terra – ha affermato il Sindaco Bigaroni - Si rafforza al tempo stesso la nostra convinzione di essere qui a offrire il nostro massimo contributo per favorire la cessazione delle sanguinose ostilità tra le parti e sostenere il raggiungimento di una pace giusta e democratica. I Comuni italiani, le nostre comunità locali, - continua Bigaroni - insieme, hanno la possibilità e il dovere di svolgere un ruolo attivo, sia politico sia di azione concreta, nei confronti delle difficili situazioni di guerre, di fame, di ingiustizie in atto in molte zone del Pianeta”.

10/9/2003 ore 21:22
Torna su