Mercoledì 17/07/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 13:30
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Secondo un sondaggio di Datamedia i ternani sono soddisfatti per la qualità dell'ambiente in cui vivono
Il Comune di Terni ha commissionato a Datamedia un sondaggio relativo alla percezione dei cittadini ternani in rapporto alla qualità dell'ambiente cittadino. Sono state intervistate 800 persone che compongono un campione selezionato e ampiamente rappresentativo. Agli intervistati è stato chiesto di esprimere un giudizio di valore e, per quanto concerne la qualità ambientale generale, anche un voto di stima (da 1 a 10). La piena sufficienza ottengono la qualità dell'acqua (voto 7,5), il verde (6,9) e l'urbanistica (6,3). Insufficiente viene invece giudicata la qualità dell'aria (5,4) ed il traffico (5,6). Il traffico (78,4%) è anche considerato la maggiore causa d'inquinamento, seguito dalle industrie (64,7%). Per il 39,2% degli intervistati, negli ultimi quattro anni la qualità ambientale del territorio comunale è migliorata, per il 44,1% è rimasta invariata, per il 15,7% si è registrato invece un peggioramento. I provvedimenti da assumere per migliorare ulteriormente l’ambiente cittadino sono, secondo gli intervistati, nell'ordine, un maggiore controllo delle industrie (54,9%), l'incremento delle aree verdi (44,1%), l'uso di combustibili meno inquinanti (34%), l'allargamento dell'isola pedonale (23,5%), il produrre meno rifiuti (21,6%), un maggiore controllo ambientale (11,8%). Il 71,5% degli intervistati sarebbe favorevole alla costruzione di una centrale elettrica a metano se questo servisse a salvaguardare l'occupazione e ad aumentare la competitività del sistema industriale ternano mentre il 16,7% sarebbe contrario e l'11,8% è indeciso o non si esprime.



24/7/2003 ore 12:15
Torna su