Giovedì 22/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 23:09
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Rapina alla Banca dell'Umbria di Narni Scalo, due malviventi minacciano gli impiegati con un taglierino e si fanno consegnare 10.000 euro
Rapina con il taglierino all’agenzia della Banca dell’Umbria di Narni Scalo. Lo sportello narnese dell’ex Cassa di Risparmio di Perugia pare essere particolarmente appetito dai ladri che nel giro di pochi anni hanno “visitato” oggi per la quarta volta la banca. In passato c’erano state altre due rapine ed un furto ai danni del bancomat. Il colpo odierno è stato portato a termine intorno alle 9,15 di questa mattina. Due malviventi, a volto scoperto, sono entrati all’interno della banca uno alla volta, come dei normali clienti. Una volta dentro, però, hanno ben presto fatto capire le loro intenzioni: uno dei due ha tirato fuori un taglierino con il quale ha minacciato i dipendenti che stavano lavorando negli uffici attigui alla saletta riservata ai clienti, mentre l’altro intimava all’impiegata di tirare fuori dalla cassa tutto il denaro contante. Tutto è accaduto in tempi rapidissimi, tanto che il direttore della filiale che era all’interno del suo ufficio, non si è accorto di nulla. Presa la refurtiva, che tra denaro cartaceo e monete si aggira intorno ai diecimila euro, i ladri, sono usciti tranquillamente dalla porta principale, non prima di aver chiuso gli impiegati nei bagni. Scattato l’allarme sul posto sono giunte le pattuglie dei carabinieri di Narni Scalo e del radiomobile di Amelia. I militari hanno subito avviato le indagini per risalire agli autori del furto. Dalle testimonianze dei dipendenti dell’istituo bancario si sa soltanto che erano due giovani che parlavano con un accento chiaramente campano.
26/1/2004 ore 14:31
Torna su