Domenica 15/12/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:00
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Poste: a rischio la permanenza di alcuni uffici postali, Capitone e Gualdo i primi ad essere chiusi
La scure governativa continua a fare “vittime”. Tra i tanti tagli sono previsti anche quelli di numerosi uffici postali in tutta Italia. Sarebbero pių di mille gli uffici a rischio chiusura, mentre per altre centinaia si parla di una riorganizzazione degli orari e dei giorni di apertura. In Umbria ne dovrebbero chiudere 50; 37 in provincia di Perugia e 13 in quella di Terni. Voci, non confermate, parlano di eliminazione per gli uffici postali di Cesi e Papigno per quanto riguarda il capoluogo, mentre nella nostra zona dovrebbero essere chiusi gli uffici postali di Capitone e Gualdo. Nell’orvietano stessa sorte dovrebbe toccare agli uffici di Canale, Sugano, Allerona, Fabro, Morre, Civitella del Lago, e Monterubiaglio. Nella zona di Aqcuasparta ed Avigliano dovrebbero essere eliminati gli uffici di Portaria e Dunarobba. Sembra che i taglia dipendano dalla diminuzione fatta registrare negli ultimi anni dal traffico postale.
12/7/2012 ore 11:36
Torna su