Sabato 08/08/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:55
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Ponte San Lorenzo: i cittadini sono stufi di aspettare la rotonda sulla Flaminia, promessa ma mai realizzata
Sono stanchi di aspettare. E temono per la loro incolumità: “perchè quell’incrocio ogni giorno che passa diventa sempre più pericoloso”. Gli abitanti di Ponte San Lorenzo, frazione situata a meta strada tra Terni e Narni, lungo la statale Flaminia chiedono da una decina di anni che il Comune si impegni per fare in modo che all’altezza dell’incrocio che immette nella frazione venga realizzata una rotonda che riduca una volta per tutte la grave situazione di pericolo che si registra in quel punto della statale. Una richiesta legittima, suffragata da numerosi incidenti che si sono verificati proprio in prossimità dell’incrocio. “Incidenti anche gravi – sottolineano dal circolo narnese del Pdl -, che solo per miracolo non hanno provocato vittime. Qualche anno fa un’auto con a bordo un’intera famiglia si schiantò contro un cancello e venne sfiorata la strage. Altri gravi sinistri si sono verificati a poca distanza dall’incrocio, dove si trova peraltro anche la scuola elementare del paese contro le cui mura negli anni sono andate a sbattere numerose automobili. Gli abitanti del posto fanno sentire da anni la loro voce; protestano in Comune, firmano petizioni e arrivano a minacciare di mettere in piedi forme di protesta eclatanti, come il blocco della Flaminia. Nonostante ciò sembra che al Comune la messa in sicurezza di quell’incrocio non interessi per niente. L’assessore alla Viabilità si preoccupa di fare installare gli autovelox a Tre Ponti e lungo la Capitonese, annuncia altre iniziative del genere che verranno adottate su altre strade narnesi, ma non fa parola della rotonda tanto attesa a Ponte San Lorenzo”. Per il Pdl “è ora che si smetta di giocare allo scarica barile tra Comune, Provincia ed Anas e si tiri fuori dal cassetto quel progetto del nuovo svincolo, pronto da anni”.


13/12/2010 ore 13:26
Torna su