Martedì 07/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 10:53
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Otricoli: cittadini in rivolta per le antenne di telefonia mobile fatte installare dal sindaco sul tetto del municipio
Quelle antenne non piacciono a molti cittadini. E c'è chi chiede che vengano rimosse. Anche perchè sono state installate proprio sul tetto del municipio, in pieno centro storico a Otricoli. E' stato il sindaco nico Nunzia ad autorizzarne l'installazione delle grosse antenne che servono a ripetere i segnali per la telefonia mobile e subito è scattata la protesta. Per il consigliere di opposizione Pier Paolo Palozzi “quelle antenne rappresentano un rischio per la salute pubblica ed ‘offendono’ le bellezze architettoniche del nostro antico borgo”. Paolozzi afferma che “il sindaco Nunzi ha firmato un accordo che prevede da parte del gestore telefonico la corresponsione di 4mila euro all’anno, più l’utilizzo gratuito di una stanza del municipio dove sono stati installati i ripetitori. Ma quel che è peggio è che sul contratto c’è scritto che lo stesso gestore potrà subaffittare sia l’impianto che i locali a chicchessia, con tutte le conseguenze che un atto del genere può determinare”. Nico Nunzi, sindaco di Otricoli risponde che: “quelle antenne permetteranno ai nostri cittadini di potersi collegare ad internet ad alta velocità e di parlare meglio con i cellulari. L’Arpa ha detto che siamo in regola con le emissioni e quindi non ci sono rischi per la salute di nessuno”. Una spiegazione che non convince Palozzi ma anche tanti altri cittadini di Otricoli che farebbero volentieri a meno di segnali telefonici, benchè utili a migliorare i collegamenti in Internet, pur di vedere ridotto l'inquinamento elettromagnetico prodotto, anche se come dice Nunzi "in misura insignificante", dalle onde radio.
(Nella foto le antenne installate sul tetto del comune di Otricoli)
28/5/2012 ore 12:05
Torna su