Sabato 11/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:09
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Otricoli: è battaglia politica tra ex alleati ed il sindaco Liberati, a giugno si vota ma sono già iniziate le prime scaramucce
Ad Otricoli la campagna elettorale è cominciata in anticipo e subito con i “fuochi artificiali”. La mozione di sfiducia nei confronti del sindaco Liberati, presentata qualche sera fa in Consiglio Comunale dall’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Scaia, ha dato fuoco alle polveri facendo saltare nel giro di poche ore tutta la “Santa Barbara”. Liberati, a seguito della mossa a sorpresa di Scaia, che ha saltato il fosso alleandosi con il centro sinistra, si è ritrovato senza più i numeri necessari a poter guidare ancora la coalizione che cinque anni fa lo aveva confermato sindaco del paese. Un’uscita di scena che il primo cittadino non si aspettava e che lo amareggia. “La mossa di Scaia – ha detto – è di puro stampo elettorale. Lui ed i suoi amici avevano deciso da tempo di passare dall’altra parte per preparare il terreno in vista delle prossime elezioni. Mi spiace concludere in questo modo il mio mandato; dopo dieci anni di buon governo mi aspettavo di uscire di scena in maniera diversa”. Di parere opposto Andrea Scaia: “ma quale mossa elettorale? Io avrei voluto arrivare fino a fine mandato se il sindaco non mi avesse esasperato con i suoi comportamenti. Per tutto questo tempo è stato un continuo ingoiare bocconi amari; il modo di amministrare di Liberati è sempre stato antidemocratico e lo confermano le tante defezioni che negli ultimi anni ci sono state all’interno della sua coalizione”. Liberati e Scaia si ritroveranno uno di fronte all’altro alle prossime elezioni: il primo sosterrà Nico Nunzi, probabile candidato sindaco per il centro destra e attuale vice sindaco, l’altro si presenterà come candidato sindaco in una lista di centro appoggiata anche dal Pd. E saranno scintille!
27/3/2009 ore 0:56
Torna su