Lunedì 23/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 09:59
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Ospedale unico: rinvii e ritardi per Bruschini dipendono tutti da Bigaroni "che si sta facendo prendere in giro dai suoi compagni di partito"
“La colpa è tutta di Bigaroni”. Sergio Bruschini (Pdl) non ha dubbi: “se l’ospedale unico non si farà, le responsabilità se le dovrà prendere tutte il nostro sindaco, che in questi anni ha sempre creduto alle promesse dei suoi compagni di partito senza rendersi conto che lo prendevano in giro”. Il capogruppo del Pdl è letteralmente infuriato e non fa altro che ripetere che “è da tempo che vado dicendo di chiudere la partita dell’ospedale senza perdere altro tempo, e adesso gli amministratori regionali se ne escono fuori con questa bella novità della mancanza di fondi e dei tagli alla Sanità”. “L’assessore Riommi dice che i soldi che ci sono non bastano per fare l’ospedale di Narni e Amelia – continua Bruschini – e il chirurgo Pardini gli fa eco affermando che una struttura così vicina a Terni sarebbe inutile, praticamente un doppione del ‘Santa Maria’. L’assessore ha dunque palesemente messo in dubbio gli impegni presi in precedenza dalla Regione ed il nostro sindaco che fa? Anziché infuriarsi con i suoi compagni di partito per questo clamoroso voltafaccia, li difende in modo spudorato quanto patetico. Il vecchio Partito Comunista – ricorda Bruschini - negli anni 70 si oppose alla presa di posizione del Psi di allora che non voleva l’ospedale; le successive giunte che hanno amministrato Narni affossarono il progetto già bello e pronto e che doveva solo essere presentato per essere realizzato. I soldi che sarebbero dovuti arrivare a Narni e Amelia per il nuovo ospedale vennero dirottati su Perugia e del nosocomio unico si è tornati a parlarne dieci anni dopo. Tutto sembrava a posto; tutti (del Pd) hanno fatto a gara per dire ai cittadini che l’ospadel si sarebbe fatto, mentre oggi esce fuori l’assessore regionale alla Sanità che dice che non ci sono i soldi ed il nostro sindaco afferma che la colpa di tutto è di alcuni politici ternani. Bigaroni mente e sa di farlo. E’ ora che la smetta di prendere in giro i narnesi ed è anche ora che i nostri cittadini e quelli di Amelia si mettano l’animo in pace perché tanto l’ospedale unico non si farà”.
16/6/2010 ore 0:49
Torna su