Sabato 18/11/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 18:27
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Nera Montoro, divieto di balneazione non rispettato alle 'Mole', Bruschini: "un ragazzo ha rischiato di annegare"
La zona delle "Mole", nota ai narnesi per essere un luogo dove il fiume, facendo un'ansa, si trasforma in una sorta di piccolo lago, sarebbe stata nei giorni scorsi teatro di un episodio che, se fosse confermato, desterebbe delle forti preoccupazioni. A riferirlo è Sergio Bruschini (Forza Italia) il quale parla di "un ragazzo che ha rischiato di affogare". "A riferirmi l'episodio - spiega il consigliere comunale - sono state un paio di persone che si trovavano lì nel momento in cui è accaduto. Stando ai loro racconti un ragazzo, che stava facendo il bagno a 'Le Mole', non si sarebbe accorto dell'apertura delle paratie che immettono grandi quantità di acqua nell'invaso e dunque avrebbe rischiato di finire a fondo. Qualcuno lo avrebbe aiutato a raggiungere la banchina e tutto si è concluso con una grande paura e niente di più. Ma cosa sarebbe successo - si chiede il consigliere di Forza Italia -, se il ragazzo non ce l'avesse fatta a salvarsi? Chi si sarebbe assunto le responsabilità della tragedia? Tra l'altro, sembra che quando sono state aperte le paratie, non sarebbe suonata nessuna sirena che serve ad avvertire del pericolo. In quella zona ci sono dei cartelli che indicano il divieto di balneazione, ma non tutti li rispettano. Il comune non può limitarsi ad intimare un divieto astenendosi poi dal controllare che lo stesso venga rispettato. Non mi risulta, infatti, che qualcuno dell'amministrazione comunale si rechi alle 'Mole' per vedere se chi va lì a prendere il sole, poi rispetti il divieto di balneazione. Piuttosto, mi risulta il contrario, ovvero che tutti i giorni, mattina e pomeriggio, la zona delle 'Mole' è frequentata da decine di persone, molte delle quali si immergono, fanno il bagno, nuotano e si allontanano anche un bel pò dalla banchina. Voglio ricordare - sottolinea Bruschini -, che circa un anno fa fu proprio il sindaco De Rebotti, il quale, per giustificare il fatto che la piscina di San Girolamo fosse ancora chiusa, invitò i narnesi ad 'andare alle Mole'. Ebbene - continua Bruschini -, i nostri concittadini vadano pure alle 'Mole' ma si faccia in modo che la zona venga sorvegliata assiduamente dagli amministratori, perchè il rischio che possa accadere qualcosa di poco piacevole è costantemente presente. Soprattutto durante questa stagione".
(Nella prima foto la zona de' "Le Mole", con tanta gente che prende il sole, prima che venissero fatti i lavori di riqualificazione, che si possono notare nella seconda foto)
21/6/2017 ore 2:33
Torna su