Mercoledì 18/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:56
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: sforato più volte il limite delle polveri sottili, il traffico probabile "colpevole"
L'incubo delle polveri sottili torna ad angosciare i residenti del ternano. Interessando anche la zona di Narni, in particolarre quella di Narni Scalo. I dati dell’Arpa parlano chiaro. Negli ultimi giorni in quasi tutte le stazioni di rilevamento della regione è stato superato il limite di 50 microgrammi per metro cubo di Pm10. La situazione è piuttosto preoccupante nel ternano dove i dati sono piuttosto allarmanti. Nel capoluogo le centraline hanno tutte di gran lunga superato il limite di guardia: a Borgo Rivo 110, nella zona di via Carrara 110, mentre in quella del quartiere Le Grazie 129. Non è andata meglio ad Amelia (114) ed a Narni Scalo (113). Tanto per fare dei paralleli con altre località della regione, a Perugia città si parla di 94 microgrammi, a Ponte San Giovanni 101 ed a Fontivegge 94. A Città di Castello 91, a Gubbio 116, Magione 92, a Foligno 122 ed a Spoleto 104. Per quanto riguarda il dato di Narni Scalo sembra scontato che a far alzare i livelli di pm10 nella nostra zona sia l'alta concentrazione di traffico che si registra, soprattutto nelle ore del giorno, lungo la più grande frazione narnese. Soluzioni per ridurre le emissioni di anidride carbonica, dovute agli scarichi degli automezzi in transito, andrebbero ricercate nell'annoso problema riguardante la limitazione del transito lungo via Tuderte da parte dei mezzi pesanti.
4/12/2014 ore 2:35
Torna su