Domenica 16/06/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:45
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: problemi in Via del Parco dove le auto corrono troppo, le griglie fanno rumore e le radici degli alberi si son "mangiate" l'asfalto
Protestano gli abitanti di Via del Parco. L’amministrazione, per ovviare al problema degli allagamenti che si verificavano nei giorni di pioggia nella seconda parallela di Via Tuderte, aveva installato mesi fa, sul fondo della carreggiata, sei griglie distribuite per tutta la lunghezza della strada. Il problema degli allagamenti sembrava risolto grazie alla soluzione trovata dall’amministrazione. Qualche mese dopo, però, le griglie hanno iniziato a creare problemi di altro tipo. "Evidentemente non erano state montate bene– riferisce Augusto Pettirossi che abita in Via del Parco – perchè hanno iniziato a produrre un fastidioso rumore metallico ogni volta che transitava una macchina sulla strada". Considerando il traffico intenso che assilla la via, soprattutto negli orari di punta, i residenti non devono aver avuto vita facile a causa del rumore prodotto dalle griglie. Un addetto dell’ufficio tecnico ha risposto tempestivamente al reclamo dei cittadini di Via del Parco. L’intervento susseguente al sopralluogo dei tecnici ha però risolto il problema solo marginalmente: “Hanno messo dei bulloni a tutte le griglie ma nel giro di pochi giorni, sollecitati dal peso delle macchine e dei furgoni che vi passano sopra - continua Pettirossi - sono presto saltati e dunque siamo di nuovo alle prese con il fastidioso rumore”. Il problema delle griglie montate male si va a sommare a tutta una serie di disagi che Via del Parco presenta. Un vecchio problema della via è infatti quello provocato dalle radici degli alberi che si trovano di fronte all’edificio che ospita la scuola media. Qui la sede stradale in alcuni tratti presenta degli avvallamenti che sono pericolosi per chi vi transita a bordo di moto o autoveicoli. La forza delle radici che cercano spazio nel sottosuolo, ha divelto anche parte dei marciapiedi rendendoli impraticabili. In comune sono a conoscenza di questo fatto ma sino ad oggi non sono state trovate soluzioni atte a risolvere in modo radicale il fenomeno. C'è poi il problema del traffico che in quella via, proprio per la presenza di numerose scuole, del parco pubblico e di negozi, è particolarmente intenso. “Abbiamo chiesto all’amministrazione – dicono alcuni residenti di Via del Parco- di installare dei dissuasori di velocità, perché soprattutto negli orari di uscita ed entrata delle scuole, alcuni automobilisti transitano a velocità sostenuta, mettendo a repentaglio la sicurezza dei pedoni, ma ancora non si è visto niente. Non vorremmo che il problema fosse stato sottovalutato. Qui le macchine e le moto sfrecciano spesso a velocità elevate e siccome la zona è molto frequentata dai bambini il pericolo di incidenti è quanto mai presente”.
26/1/2004 ore 1:50
Torna su