Domenica 17/12/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 18:50
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: nuovo colpo al Conad Iperstore, i ladri sfondano la porta d'ingresso ma trovano la cassaforte semivuota
Nuovo colpo dei ladri al Conad Iperstore di Narni Scalo. Stavolta i malviventi (sembra fossero in 5) non hanno agito nel cuore della notte, come era accaduto nelle precedenti occasioni, ma nella tarda serata di giovedi. Le telecamere dell'ipermercato hanno ripreso tutto, quindi anche l'orario in cui è avvenuto l'episodio: dalle 21,58 alle 22,02. Quattro minuti che i banditi, che hanno agito a volto coperto e con i guanti, hanno utilizzato per "agganciare" con dei cavi i montanti della porta d'ingresso dell'Iper, che è stata così "strappata" dalla parete, ed entrare poi al suo interno. Qui si sarebbero diretti verso la cassaforte che però non conteneva cifre importanti. I gestori del Conad, infatti, dopo le precedenti irruzioni dei ladri, hanno cambiato le loro abitudini, evitando di lasciare del denaro all'interno del negozio. L'ennesimo intervento dei ladri è comunque costato caro ai gestori dell'ipermercato, sotto forma di danni materiali. Il negozio è rimasto "senza porta" per tutta la notte, dal momento che la vetrata di ingresso era andata completamente distrutta. Così si è resa necessaria la sorveglianza permanente di una pattuglia di "Vigilantes". Sono in corso i lavori per rimontare una nuova porta. I gestori del Conad sono esasperati in quanto dal giorno in cui hanno aperto la loro struttura sono stati numerosi gli attacchi subiti da bande di ladri organizzati. Questi altre volte erano entrati dal tetto, stavolta hanno scelto metodi più sbrigativi, sfondando la porta d'ingresso. L'allarme scattato al momento del furto ha permesso ai carabinieri di intervenire tempestivamente. I militari hanno inseguito e bloccato le auto dei ladri fino alla rotonda che si trova in prossimità dello svincolo Narni Scalo-Sangemini del Rato, ma i malviventi prima di essere acciuffati hanno abbandonato i mezzi e sono scappati a piedi nelle campagne circostanti. In zona sono state fatte confluire numerose "gazzelle" dei carabinieri ed i militari hanno fatto il possibile per controllare i terreni adiacenti al raccordo ed alla strada Tiberina; dei ladri, però, non si è trovata traccia. Sono risultate rubate a Roma le macchine usate dai ladri per fare il colpo. Si tratta di una Mini Morris e di una Volvo. Dopo questo ennesimo colpo, diventa sempre più necessario da parte delle forze dell'ordine intensificare i controlli in quella zona che di giorno è frequentata da centinaia di persone. Dalla Compagnia dell'Arma di Amelia, confermano che le auto di pattuglia nel corso della notte fanno dei passaggi frequenti in quei piazzali e che più di questo non è possibile fare. I carabinieri raccomandano ai cittadini di segnalare qualsiasi movimento di auto che avvenga dalla tarda serata in poi. E laddove possibile di prendere il numero di targa.
(Nelle foto, i danni fatti dai malviventi)
3/3/2017 ore 12:15
Torna su