Domenica 12/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:13
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: "Le vie del Cinema" vanno avanti a gonfie vele e non si fermano nemmeno durante i mondiali, stasera film di animazione del regista Pagot
Continua con successo la manifestazione "Le vie del Cinema". Dopo le serate di avvio, che hanno visto l'arena del parco pubblico di Narni Scalo sempre gremita di gente, il festival stasera sarà costretto a "scontrarsi" con i mondiali di calcio. Gli organizzatori, al momento di stilare il programma dei films hanno avuto un dubbio: fare o meno una pausa nelle serate in cui si sarebbero combinate negli stessi orari, le semifinali dei mondiali di calcio? Alla fine è stato deciso di non "spezzare" il festival e di "riempire" queste date con due film di animazione, due pellicole importanti che riuscissero ugualmente a catturare una buona fetta di pubblico. E così stasera sarà la volta del film "I fratelli Dinamtie" del regista Nino Pagot. Ospite della serata sarà il figlio del regista, quel Marco Pagot che viene considerato l'erede di una delle grandi dinastie del disegno animato italiano. Suo padre Nino e suo zio Toni fondano nel 1938, a Milano, la Pagot Film, che diventa ben presto il primo vero studio di animazione del nostro cinema. Nel '49 i fratelli Pagot realizzano I fratelli Dinamite. Successivamente hanno lavorato moltissimo per la tv e la pubblicità, inventando personaggi famosissimi - il più epocale dei quali rimane, indiscutibilmente, il pulcino Calimero. Al restauro dei Fratelli Dinamite e, più in generale, al lavoro dei Pagot è dedicato il volume Un mondo perfetto (editrice Il Castoro, 2005) che Marco Pagot ha realizzato assieme a Roberto Della Torre. Marco ha anche tenuto viva la tradizione di famiglia ed è un importante autore di cartoni animati: il suo lavoro più personale è la serie Il fiuto di Sherlock Holmes, su un geniale cane-investigatore.

4/7/2006 ore 11:20
Torna su